Stai cercando un Volo?


Da

A
Data di partenza

Data di ritorno
Adulti Bambini Neonati

Scrivi il tuo Diario di Viaggio

Scrivi il tuo Diario di Viaggio Condividere le tue esperienze con i viaggiatori su "Girando il Mondo" è facile. Entra ora nella community

Effettua una ricerca

Itinerari di viaggio, guide turistiche, offerte lowcost, news di viaggo?

Itinerari di Viaggio

Cerchi un Itinerario di Viaggio in particolare? Seleziona un continente per velocizzare la tua ricerca

Guide di Viaggio e consigli

Una moltitutine di utili guide per ogni occasione. Tutto quello che c'è da sapere per non farsi trovare mai impreparati...
Table Mountain (Sudafrica) tra panorami, spiagge e fiori
Table Mountain (Sudafrica) tra panorami, spiagge e fiori

I panorami che offre la Table Mountain (Tafelberg in afrikaans) sono davvero impareggiabili; la “montagna tavolo” sorge nel Western Cape in Sudafrica, all’estrema punta del continente africano, e sovrasta la baia di Città del Capo. Proprio la parte della Table Mountain rivolta verso la città è quella che si sviluppa in modo singolarmente diritto, per ben tre chilometri.

La montagna, che nella parte più alta (detta Maclear’s Beacon da un segnale, beacon, lì collocato da Thomas Maclear per calcoli trigonometrici) raggiunge la quota di 1086 metri, è avvolta a volte da nubi sulla sua sommità, che sono chiamate “tovaglia”. E’ l’umidità proveniente da False Bay a formarle. La Table Mountain è parte di un complesso di rilievi che comprende anche il Devil’s Peak, il Lion’s Head e la Signal Hill.

E’ possibile visitarla prendendo uno spettacolare servizio di cabinovia (detta Cable Car), rinnovata nel 1997, che, quando non ci sono nubi, sale le pendici del monte partendo dalla città, ruotando su se stessa mentre si sposta e consentendo così una vista memorabile per tutti i passeggeri (fino a 65 in un viaggio di 7 minuti). In cima al monte c’è un altopiano arido in contrasto con la vegetazione lussureggiante che fiancheggia la montagna, da cui si può godere di una vista mozzafiato sulla città, gli altri rilievi circostanti, la costa e la penisola, in un panorama ancora più suggestivo quando il sole sta per tramontare.

La montagna ospita moltissime specie animali e vegetali; in particolare, sul monte troviamo addirittura 1470 specie di piante, più di quante sono coltivate nell’intero Regno Unito, tra cui spiccano le Protee, dal 1967 fiore nazionale del Sudafrica, con fiori anche con un diametro di 30 cm di colore rosa, rosso o bianco. Nella fauna invece troviamo l’irace, un grosso roditore che si avventura anche nelle zone frequentate dai turisti, la Zebra di montagna del Capo, il porcospino del Capo, il caracul, simile alla lince, lo struzzo, il babbuino nero, la volpe del Capo, l’istrice del Sudafrica, la lontra dalla guance bianche, la talpa del Capo e alcune tartarughe; si sono estinti ormai i leoni, le iene ed i leopardi della zona, non sopravvissuti alla caccia e al degrado ambientale. Da giugno a novembre si possono scorgere invece in mare le balene e in tutti i mesi dell’anno i delfini.

Il monte fa parte del Table Mountain National Park, che, istituito nel 1998 inizialmente con il nome di Cape Penisula National Parc (CPNP), conta oltre un milione di visitatori all’anno ed è il parco più visitato del Sudafrica con il Parco Nazionale Krugher. Il Table Mountain National Park è tra i beni dell’umanità protetti dall’Unesco dal 2004 come Area protetta della Regione Floreale del Capo (Cape Floral Region Protected Areas). Il parco è diviso in tre sezioni separate da aree urbane, a cui si aggiunge una quarta sezione costituita da un’area marina; la sezione più meridionale permette di ammirare il villaggio di Scarborough, la spiaggia di Boulders Beach, che si caratterizza per una colonia di pinguini africani allo stato naturale, e i promontori di Capo Point e Capo di Buona Speranza. Si segnalano inoltre tra le attrattive turistiche del parco anche la riserva naturale di Silvermine e il Kirstenbosh Garden con percorsi a tema e un giardino di sculture floreali.

Nella zona si può praticare il trekking, ci si può dedicare alle scalate ed altre attività sportive, o semplicemente si può ammirare la flora e la fauna succitate in una splendida passeggiata. Essendo situata nell’altro emisfero, è possibile visitare questa zona con splendide temperature estive (molto miti, visto che solitamente non superano i 28 gradi) proprio durante il nostro inverno e festeggiare il Natale con un barbecue sulla spiaggia. A cinque minuti dalla montagna c’è infatti la lunghissima e bianca spiaggia di Camps Bay, alle pendici dei Dodici Apostoli, una formazione montuosa con fianchi verdissimi e picchi rocciosi, ma la temperatura dell’acqua atlantica anche d’estate non supera di solito i 15 gradi. Più calde le acque di False Bay. Durante l’inverno, che coincide con l’estate del nostro emisfero, le temperature sudafricane hanno medie attorno ai 15°C.

Per gli amanti della buona cucina, consigliamo ad esempio la tipica cucina Malese del Capo, ricca di spezie.

Condividi questo articolo su Facebook:

  • Consiglia questo articolo ai tuoi amici:
  • Condividi questo articolo con i tuoi amici:
    Condividi
  • Suggerisci ad un amico tramite email

Articoli simili e interessanti:

Tags:

Autore:

Lascia un commento

Il tuo nome (*)
E-Mail (*)

Il tuo sito web:

Offerte LowCost

Offerte voli e low cost

La tua Pubblicità?

Se sei interessato a pubblicizzare le tue offerte o la tua struttura alberghiera sul nostro sito, contattaci all'indirizzo email info@girandoilmondo.it oppure tramite l'apposito modulo dei contatti.

Iscriviti al Feed

Iscriviti al Feed RSS
Tieniti aggiornato, iscriviti al nostro Feed RSS gratuito e ricevi ogni giorno gli ultimi articoli pubblicati, gratis!