Scrivi il tuo Diario di Viaggio

Scrivi il tuo Diario di Viaggio Condividere le tue esperienze con i viaggiatori su "Girando il Mondo" è facile. Entra ora nella community

Effettua una ricerca

Itinerari di viaggio, guide turistiche, offerte lowcost, news di viaggo?

Itinerari di Viaggio

Cerchi un Itinerario di Viaggio in particolare? Seleziona un continente per velocizzare la tua ricerca

Guide di Viaggio e consigli

Una moltitutine di utili guide per ogni occasione. Tutto quello che c'è da sapere per non farsi trovare mai impreparati...
Shark Bay, indelebile avventura tra le coste dell’Australia
Shark Bay, indelebile avventura tra le coste dell’Australia
Shark Bay, indelebile avventura tra le coste dell’Australia

Australia – costa occidentale – con i suoi 1500 chilometri di insenature, Shark Bay riesce a sorprendere tutti, dai viaggiatori più esperti agli avventurieri più esigenti. Provate a chiudere gli occhi e pensare a una distesa in cui il mare, il cielo e il deserto convivono insieme, creando una contrapposizione cromatica nei toni dell’azzurro, del turchese e dell’arancione; questo è Shark Bay.

Un paesaggio tanto meritevole da essere entrato di diritti nella lista dei luoghi naturali patrimonio dell’umanità, tutelati dall’UNESCO. Paradiso anche dal punto di vista faunistico, convivono almeno 323 specie di pesci, 218 di molluschi bivalvi, sette animali marini, 230 uccelli, 37 mammiferi e un centinaio di rettili. I delfini sono i mammiferi che i turisti riescono a vedere più da vicino: al Monkey Mia, uno tra i più famosi resort di Shark Bay, è possibile entrare in acqua per dare da mangiare ai mammiferi marini. Il pasto più affollato sui tre serviti giornalmente è quello del mattino.

Per gli amanti del brivido, impossibile lasciare Shark Bay senza aver provato l’Acqua Rush Tour: 148 chilometri di navigazione a una media di 90 chilometri orari con una piccola barca spinta da due motori da 225 cavalli. Se il mare è calmo, si trasforma in un percorso divertente e pur sempre rapidissimo, ma con poche emozioni forti. Se invece l’oceano è mosso, lascia nei turisti un ricordo e forse anche un po di timore indelebile. Dopo aver incrociato delfini, gabbiani, tartarughe e balenottere, e prima che la guida attracchi in un’isoletta nel bel mezzo della baia per gustare una tazza di thè, capita spesso che l’imbarcazione su cui si spostano i turisti venga travolta dalle onde.

Non è pericoloso se la guida conosce a memoria tutte le insenature di Shark Bay, ma chi vi si trova immerso per la prima volta si sente perso nel momento in cui viene spintonato e poi guidato da un’onda gigantesca che non può controllare in alcun modo. Provare per credere.

Condividi questo articolo su Facebook:

  • Consiglia questo articolo ai tuoi amici:
  • Condividi questo articolo con i tuoi amici:
    Condividi
  • Suggerisci ad un amico tramite email

Articoli simili e interessanti:

Tags:

Autore:

Lascia un commento

Il tuo nome (*)
E-Mail (*)

Il tuo sito web:

Offerte LowCost

Offerte voli e low cost

La tua Pubblicità?

Se sei interessato a pubblicizzare le tue offerte o la tua struttura alberghiera sul nostro sito, contattaci all'indirizzo email info@girandoilmondo.it oppure tramite l'apposito modulo dei contatti.

Iscriviti al Feed

Iscriviti al Feed RSS
Tieniti aggiornato, iscriviti al nostro Feed RSS gratuito e ricevi ogni giorno gli ultimi articoli pubblicati, gratis!