Stai cercando un Volo?


Da

A
Data di partenza

Data di ritorno
Adulti Bambini Neonati

Scrivi il tuo Diario di Viaggio

Scrivi il tuo Diario di Viaggio Condividere le tue esperienze con i viaggiatori su "Girando il Mondo" è facile. Entra ora nella community

Effettua una ricerca

Itinerari di viaggio, guide turistiche, offerte lowcost, news di viaggo?

Itinerari di Viaggio

Cerchi un Itinerario di Viaggio in particolare? Seleziona un continente per velocizzare la tua ricerca

Guide di Viaggio e consigli

Una moltitutine di utili guide per ogni occasione. Tutto quello che c'è da sapere per non farsi trovare mai impreparati...
Sarajevo: capitale della Bosnia, perla dei Balcani
Sarajevo: capitale della Bosnia, perla dei Balcani
Sarajevo: capitale della Bosnia, perla dei Balcani
Sarajevo: capitale della Bosnia, perla dei Balcani

L’immagine di Sarajevo è legata ancora molto alla sanguinosa guerra dei Balcani, ma la città ha riacquistato colore e splendore, per tornare ai fasti di un tempo neanche troppo lontano. Includerla nel novero delle mete da visitare è, quindi, un’ottima idea, soprattutto perché la città saprà stupire i propri visitatori con la ricchezza dei suoi monumenti, la vita del suo bazar, il calore del quartiere ottomano, le chiese, le sinagoghe e le moschee che la popolano.

Tra queste ultime, la più bella è la Gazi Husrev, nel quartiere di Bascarsija, all’indirizzo Veliki Mudzeleti 21. È datata 1531 e al suo interno si possono ammirare l’harem, la fontana, il bagno turco e la scuola coranica, il tutto impreziosito da un ricco stile ottomano. La leggenda narra che se si beve l’acqua che sgorga dalla fontana si tornerà un’altra volta a Sarajevo…provare non costa nulla! Fu pesantemente danneggiata durante la guerra, ma è stata ricostruita anche grazie ad aiuti esteri.  In questo antico quartiere, Bascarsija, si potrà trovare ogni genere di souvenir e di articolo artigianale: pregiati i lavori in rame e l’oreficeria locale.

Tra le piazze si segnalano Trg Oslobodjenja, traducibile in italiano con il nome di Piazza della Libertà: su di essa affaccia l’imponente cattedrale ortodossa e una statua di fattura italiana, dedicata alla pace. Ma il simbolo vero in questo luogo è rappresentato dalla Vjecna Vatra, la fiamma che arde in eterno per ricordare tutti i partigiani morti per la patria durante la seconda guerra mondiale.

Per assaggiare qualcosa di tipico, infine, recatevi in qualche panetteria dove vi verrà servito solo tipico pane bosniaco. L’insegna per riconoscere il posto giusto è “Pekara”, panetteria in slavo: ma se doveste dimenticarlo, fatevi guidare dal chiacchiericcio e dal buon profumo che sentirete tutt’intorno.

Condividi questo articolo su Facebook:

  • Consiglia questo articolo ai tuoi amici:
  • Condividi questo articolo con i tuoi amici:
    Condividi
  • Suggerisci ad un amico tramite email

Articoli simili e interessanti:

Tags:

Autore:

Lascia un commento

Il tuo nome (*)
E-Mail (*)

Il tuo sito web:

Offerte LowCost

Offerte voli e low cost

La tua Pubblicità?

Se sei interessato a pubblicizzare le tue offerte o la tua struttura alberghiera sul nostro sito, contattaci all'indirizzo email info@girandoilmondo.it oppure tramite l'apposito modulo dei contatti.

Iscriviti al Feed

Iscriviti al Feed RSS
Tieniti aggiornato, iscriviti al nostro Feed RSS gratuito e ricevi ogni giorno gli ultimi articoli pubblicati, gratis!