Scrivi il tuo Diario di Viaggio

Scrivi il tuo Diario di Viaggio Condividere le tue esperienze con i viaggiatori su "Girando il Mondo" è facile. Entra ora nella community

Effettua una ricerca

Itinerari di viaggio, guide turistiche, offerte lowcost, news di viaggo?

Itinerari di Viaggio

Cerchi un Itinerario di Viaggio in particolare? Seleziona un continente per velocizzare la tua ricerca

Guide di Viaggio e consigli

Una moltitutine di utili guide per ogni occasione. Tutto quello che c'è da sapere per non farsi trovare mai impreparati...
Cosa visitare a Ragusa (Dubrovnik), in Croazia
Cosa visitare a Ragusa (Dubrovnik), in Croazia
Cosa visitare a Ragusa (Dubrovnik), in Croazia
Cosa visitare a Ragusa (Dubrovnik), in Croazia

Dopo il periodo di crisi subito nei primi anni 90’ a causa dell’indipendenza dalla Jugoslavia, oggi la Croazia è tornata ad essere fortemente in auge, tanto da presenziare nella lista delle mete turistiche più visitate d’Europa. Mare splendido, spiagge stupende e mai troppo affollate, sono due dei punti forti dello stato. Bisogna però sapere che la Croazia non offre solo attrattive dal punto di vista balneare, ma anche il fascino storico di molte cittadine medievali. Una di queste è Dubrovnik, detta anche la “Ragusa della Dalmazia”. Situata nella Croazia meridionale, la città sorse in epoca tardo-romana e conobbe un primo periodo di florido sviluppo sotto il dominio bizantino. La città si sviluppò originariamente su di un’isola rocciosa, poi unita alla terra ferma in seguito all’interramento di un piccolo pezzo di mare. Nel Medioevo divenne un’importante repubblica marinara e mantenne libertà istituzionale fino al 1808, nonostante negli anni fosse stata annessa alla Repubblica di Venezia, al regno di Croazia ed Ungheria e all’Impero Ottomano. Nel 1808 la città fu conquistata dalle truppe napoleoniche e passò in mano asburgica.  Anni duri furono poi quelli della Seconda Guerra Mondiale e quelli della recente Guerra di Jugoslavia, ma, per fortuna, oggi la città è tornata a splendere come un tempo, sviluppandosi culturalmente e turisticamente.

La visita di Dubrovnik non può che partire dal centro storico, talmente bello da essere stato dichiarato Patrimonio dell’UNESCO. La Placa è la via principale della città e va da Porta Pile alla Torre dell’Orologio. Su questa si affacciano la Chiesa di San Biagio, santo protettore della città, un edificio barocco con all’interno splendidi decori e il Palazzo del Rettore, edificio in stile tardo-gotico che ospitava gli uffici amministrativi del governatore della città. Uno dei capolavori cittadini sono poi le mura, dalle quali si possono ammirare indimenticabili scorci paesaggistici. Costruite tra il XIII e il XVI secolo, sono lunghe più di due chilometri e comprendono ben 15 torri difensive. Meritevoli di visita sono anche la Chiesa ed il Convento Dominicani, veramente antichissimi, tanto che le loro parti più remote risalgono al XIII secolo. Di grande fascino sono poi il Convento dei Francescani e la Chiesa di Sant’Ignazio, edificio barocco che i Gesuiti costruirono al loro arrivo nella città, in onore del loro ordine religioso.

Staccandosi dal repertorio degli edifici sacri, da vedere sono la Grande e Piccola fontana d’Onofrio, due opere del XV secolo, eseguite dal napoletano Onofrio della Cava, a cui fu affidata la realizzazione dell’acquedotto cittadino.Tra i musei spicca invece il Museo di Ikonski Muzej, dal nome assai difficile, contenente opere di artisti veneziani, russi e bizantini.  Infine, altri monumenti da vedere assolutamente sono Piazza della Loggia, la Sinagoga, la fortezza Lovrijenac e il porto vecchio.

Come si può vedere, l’arte non manca di certo a DubrovnikOltre al patrimonio culturale, la città croata, che è la più meridionale dell’intero stato, vanta anche attrazioni naturalistiche. Mare cristallino, spiagge dorate, coste panoramiche, clima mediterraneo mai troppo rigido e una rigogliosa vegetazione mediterranea, sono gli ingredienti che fanno di Dubrovnik un posto davvero unico. Riguardo la flora del territorio, numerosi sono i giardini e gli arborei, così come le colture di limoni e arancie le piante tropicali e subtropicali. Ma le attrazioni non sono finite qui: nei pressi della città sorge anche l’isola di Lacroma, sede di un interessante parco naturalistico, che ospita un giardino botanico e un antico monastero benedettino.

Uno degli interrogativi più grandi che attanagliano i turisti che si imbattono in una meta sconosciuta, riguarda la gastronomia. Cosa mangiare? Questa è la frequentissima domanda che ci si pone prima di una partenza. Bene, bisogna sapere che  Dubrovnik, da un punto di vista culinario, vanta una grandissima quantità di prodotti ittici, provenienti sia dal mare dalmata che dalle acque dolci, dove si cucinano piatti a base di anguilla, rana e granchio d’acqua dolce. Le cotture predilette sono quelle alla griglia e allo spiedo, così come la bollitura. Spesso il delizioso pesce locale è poi accompagnato a saporiti risotti. Anche la carne, grazie a piatti molto elaborati e ricchi come il Vitalac (agnello arrotolato nella budella) o la Pasticada (manzo ripieno di pancetta), ha il suo posto d’onore. Tra i dolci, i più noti sono quelli tipici della Dalmazia, a base di frutta, fichi secchi, mandorle, miele. Ultima nota, pregiatissimo e assolutamente da assaggiare è il vino locale, tra cui spicca il Dingac, seguito  dallo Postup e dal Maratona.

Dubrovnik non potrà che stupire positivamente chiunque la visiti.

Condividi questo articolo su Facebook:

  • Consiglia questo articolo ai tuoi amici:
  • Condividi questo articolo con i tuoi amici:
    Condividi
  • Suggerisci ad un amico tramite email

Articoli simili e interessanti:

Tags:

Autore:

Lascia un commento

Il tuo nome (*)
E-Mail (*)

Il tuo sito web:

Offerte LowCost

Offerte voli e low cost

La tua Pubblicità?

Se sei interessato a pubblicizzare le tue offerte o la tua struttura alberghiera sul nostro sito, contattaci all'indirizzo email info@girandoilmondo.it oppure tramite l'apposito modulo dei contatti.

Iscriviti al Feed

Iscriviti al Feed RSS
Tieniti aggiornato, iscriviti al nostro Feed RSS gratuito e ricevi ogni giorno gli ultimi articoli pubblicati, gratis!