Stai cercando un Volo?


Da

A
Data di partenza

Data di ritorno
Adulti Bambini Neonati

Scrivi il tuo Diario di Viaggio

Scrivi il tuo Diario di Viaggio Condividere le tue esperienze con i viaggiatori su "Girando il Mondo" è facile. Entra ora nella community

Effettua una ricerca

Itinerari di viaggio, guide turistiche, offerte lowcost, news di viaggo?

Itinerari di Viaggio

Cerchi un Itinerario di Viaggio in particolare? Seleziona un continente per velocizzare la tua ricerca

Guide di Viaggio e consigli

Una moltitutine di utili guide per ogni occasione. Tutto quello che c'è da sapere per non farsi trovare mai impreparati...
Pembrokeshire in Galles: tra coste splendide e natura
Pembrokeshire in Galles: tra coste splendide e natura
Pembrokeshire in Galles: tra coste splendide e natura
Pembrokeshire in Galles: tra coste splendide e natura

La sua costa si è aggiudicata il secondo posto tra le più belle del mondo in un sondaggio del National Geographic, a cui hanno partecipato ben 340 esperti di turismo sostenibile e viaggi: stiamo parlare della penisola di Pembrokeshire, contea nel sud-ovest del Galles, in Gran Bretagna, bagnata dall’Oceano Atlantico.

Il litorale è compreso anche in un splendido parco nazionale, il primo creato in UK (nato precisamente nel 1952) e tuttora l’unico sulla costa. Imponenti sono le magnifiche scogliere scure con alti pareti rocciose e le sue coste frastagliate, ma non mancano anche molte spiagge sabbiose davvero spettacolari, nonché molto pulite, di solito con bar e servizi igienici. Caratteristici i piccoli sentieri tra gli scogli e le spiagge, che portano a panorami davvero meravigliosi.

Nella zona (soprattutto nelle piccole isolette di Ramsey, Grassholm, Skomer e Skokholm che sono riserve naturali) ci sono intere colonie di uccelli marini, che vi si fermano per gran parte dell’anno; tra questi volatili, ricordiamo il puffino (detto anche pulcinella di mare, per i suoi colori) e i sula (un genere di pellicaniformi). A Skomer e Ramsey ci sono anche moltissime foche grigie.

Capoluogo della contea è Haverfordwest, in cui restano le rovine di un castello normanno; importante è anche il centro di Pembroke, da cui la contea prende il nome: si tratta dell’antica capitale, sede infatti di un notevole castello d’epoca medievale, costruito a partire dal 1093. Il Milford Haven, estuario del fiume Cleddau, è uno dei porti naturali più profondi al mondo, mentre la cattedrale di St.David, la più grande dell’intero Galles, dedicata appunto all’omonimo santo, che vi fondò un monastero, è meta di pellegrinaggi fin dall’epoca medievale. St. David è anche il patrono della nazione. A Manorbier sorge invece il castello che un tempo fu di Gerald of Wales, immerso nelle campagne gallesi: da qui si possono godere panorami indimenticabili. Molto affascinante è anche il castello di Carew, che risale al periodo Edoardiano, ma è poi diventata una residenza signorile all’epoca dei Tudor. Di fronte a quella che un tempo fu una roccaforte, è possibile notare la Carew Cross, una delle croci celtiche meglio conservate del Galles.

Cosa fare in questa zona e come godere delle meraviglie naturali del posto? Esistono dei servizi di bus, compatibili con appositi sentieri per visitare a piedi il litorale (il Pembrokeshire Coast Path) e scoprirne gli angoli più remoti e paradisiaci. Le piccole isole vicine, come quella di Ramsey, Skomer e Grassholm, sempre parte della contea, si possono ammirare con la loro fauna di uccelli marini in una gita in barca o gommone. Nei giorni più ventosi poi ci si può dedicare a sport come il surf o il surf kayak.

Deliziosi sono i paesaggi con tante piccole case tinteggiate con colori pastello; a nord della contea ci sono poi le colline Mynydd Preseli (che toccano i 536 metri con la collina di Foel Cwmcerwyn), la cui vegetazione è costituita principalmente dalla brughiera. In questa zona sono stati scoperti molti reperti di età preistorica. Pittoresco è il villaggio di Solva, alla foce del fiume omonimo, mentre il porto di Tenby con la bassa marea praticamente si svuota dell’acqua che solitamente contiene!Suggestivo è infine il faro di Strumble Head, che sorge dal 1908 su un piccolo isolotto roccioso.

Nella zona è anche possibile pernottare in campeggio.

E’ possibile arrivare nel Pembrokeshire anche via mare, prendendo un traghetto da Rosslare, in Irlanda.

Condividi questo articolo su Facebook:

  • Consiglia questo articolo ai tuoi amici:
  • Condividi questo articolo con i tuoi amici:
    Condividi
  • Suggerisci ad un amico tramite email

Articoli simili e interessanti:

Tags:

Autore:

Lascia un commento

Il tuo nome (*)
E-Mail (*)

Il tuo sito web:

Offerte LowCost

Offerte voli e low cost

La tua Pubblicità?

Se sei interessato a pubblicizzare le tue offerte o la tua struttura alberghiera sul nostro sito, contattaci all'indirizzo email info@girandoilmondo.it oppure tramite l'apposito modulo dei contatti.

Iscriviti al Feed

Iscriviti al Feed RSS
Tieniti aggiornato, iscriviti al nostro Feed RSS gratuito e ricevi ogni giorno gli ultimi articoli pubblicati, gratis!