Stai cercando un Volo?


Da

A
Data di partenza

Data di ritorno
Adulti Bambini Neonati

Scrivi il tuo Diario di Viaggio

Scrivi il tuo Diario di Viaggio Condividere le tue esperienze con i viaggiatori su "Girando il Mondo" è facile. Entra ora nella community

Effettua una ricerca

Itinerari di viaggio, guide turistiche, offerte lowcost, news di viaggo?

Itinerari di Viaggio

Cerchi un Itinerario di Viaggio in particolare? Seleziona un continente per velocizzare la tua ricerca

Guide di Viaggio e consigli

Una moltitutine di utili guide per ogni occasione. Tutto quello che c'è da sapere per non farsi trovare mai impreparati...
Positano, la perla della costiera amalfitana
Positano, la perla della costiera amalfitana
Positano, la perla della costiera amalfitana
Positano, la perla della costiera amalfitana

Positano, chiamata anche la perla della costiera amalfitana, è un piccolo paese di circa 4000 abitanti della provincia di Salerno (Campania). Il paese , quasi a formare un presepe, è incastonato tra i monti a precipizio sul mare, configurando un paesaggio mozzafiato. Tutto il paese è immerso nel verde tra i terrazzamenti di limoni e uva, nonché pini e alberi di ogni genere. Immerse nel verde le caratteristiche case colorate , con i balconi vista mare sui quali non manca almeno una sedia dove sedersi ad ammirare il panorama e godersi in tutto relax il paesaggio. A Positano ci si arriva da Napoli o da Salerno via mare , in auto o via Bus.Il paese non dispone di stazioni ferroviarie, di uscite autostradali o di aeroporti. E’ senz’altro mozzafiato raggiungere Positano da Salerno, sopratutto in moto,data la serie di curve ed il buon asfalto, attraversando città di fama mondiale come Amalfi, Atrani, Cetara, Conca dei Marini, Erchie, Furore, Maiori, Minori, Praiano,Ravello, Scala, Vietri sul Mare. Arrivati a Positano, la prima cosa da farsi: è mettersi un bel paio di scarpe comode. Per godersi Positano bisogna, infatti, camminare e addentrarsi nelle centinaia di vicoli e viuzze che caratterizzano il paese,caratteristiche oltre che per la tortuosità o la pendenza anche perché ci si può imbattere, in quelle pendenze e tortuosità, in attività commerciali di ogni genere: dal dentista, all’avvocato, alla palestra o al negozio di ceramica.

Vista la sua posizione perpendicolare al mare, la città è caratterizzata da una miriade di scalini,che come i numerosissimi vicoli si districano e attraversano tutto il paese, ci sono sentieri di 1700 scalini come quello che nel tratto in salita porta al “sentiero  Degli Dei” o con oltre 470 per scendere fino alla spiaggia di Fornillo. La spiaggia sicuramente più frequentata e attrezzata per i turisti è la “Spiaggia Grande”, a ridosso di questa spiaggia, infatti, ci sono bar ,ristoranti e lidi, inoltre si possono incontrare pittori o noleggiare barche per viaggi o visite guidate verso Capri, raggiungibile in circa mezz’ora, o altre località della costa. E’ facile scorgere le innumerevoli torri di avvistamento, che caratterizzano tutta la costiera amalfitana,a Positano in
particolare: la Torre di Clavel e quella di Fornillo, queste torri nell’antichità servivano per gli avvistamenti degli incursori provenienti dal mare, di cui si ha ancora traccia nella storia e nei nomi tipici di alcuni ristoranti,attività commerciali nonchè di alcune vie.

Dalla colazione alla cena, fino allo spuntino di mezzanotte, si ha a disposizione una vasta scelta tra ristoranti, dove gustare piatti a base di pesce e dove non può mancare la…frittura di polipi e calamari!
Per chi invece decide di risparmiare qualcosa, negozi alimentari più che altro botteghe di altri tempi, dove è possibile trovare di tutto, tra cui anche piatti da asporto come lasagne al sugo, funghi, insalate di riso nonchè panini con ogni ben di Dio che deliziano occhi e palati a prezzi modici.

Ma Positano è un luogo ricco anche di arte , cultura e monumenti, ci sono numerose chiese e campanili da visitare come ad esempio la Chiesa di Santa Maria delle Grazie detta anche Chiesa Nuova, la Chiesa di Santa Maria Assunta,con la sua caratteristica cupola verde-gialla, La Madonna del Rosario, oltre a numerosissime ville settecentesche, molte adibite a lussuosi ristoranti, i quali preservano intatto l’antico fascino.

Da segnalare inoltre le decine di gallerie d’arte e le viuzze adibite a festa e le feste folcloristiche, dove è possibile respirare l’aria di un popolo felice e fortunato. Molte le bellezze naturali tra le quali la Grotta di Mirabella o la Grotta del Generale, solo per citarne alcune tra le decine che arricchiscono la costa positanese. Dal paese la vista non può non soffermarsi sugli isolotti de ” li’ Galli”, piccole isole abitate in passato da personaggi illustri come Leonide Massine, Eduardo De Filippo o dal ballerino russo Rudolf Nurejev. Oggi queste isole ricadono nell’area del Parco Marino di Campanella, tra queste, l’isola maggiore ” Il Gallolungo su cui sorgono una villa, una piccola cappella ed una torre di guardia angioina, isola non visitabile se non previa autorizzazione.

Oltre alle bellezze architettoniche va segnalata la bellezza della flora e della fauna,quasi intatte, fatto che, qui, permette la sopravvivenza delle lucertole azzurre, una specie rara in altre zone a rischio estinzione. Ma di Positano colpisce il silenzio, la calma e l’accoglienza che la città riserva ai propri visitatori ,tuttavia con le parole oggi conosciute è quasi impossibile capire o spiegare, non resta che segnare questo paese nel prossimo viaggio da fare.

Condividi questo articolo su Facebook:

  • Consiglia questo articolo ai tuoi amici:
  • Condividi questo articolo con i tuoi amici:
    Condividi
  • Suggerisci ad un amico tramite email

Articoli simili e interessanti:

Tags:

Autore:

E' stato ricevuto un solo commento

  1. Alla vostra bellissima ed esaustiva descrizione di Positano aggiungerei un altro particolare che la caratterizza sin dall’antichità, l’arte del tessile che poi si è trasformata in vera e propria moda! Per secoli Positano è stata infatti famosa per la produzione di abiti da sposa. Intorno agli anni Cinquanta si impose sul mercato del tessile con il bikini. Questo fu solo l’inizio, perché al bikini si aggiunse poi la produzione dell’abbigliamento da mare e da sera, originale ed elegante sia nelle fantasie che nei tessuti. L’utilizzo di pizzi e merletti, la varietà dei colori conferiscono alla moda di Positano un ‘quid’ unico e apprezzato nel mondo. Da non perdere anche le calzature in cuoio realizzate nelle botteghe artigiane, soprattutto sandali per signora, sempre molto raffinati nelle fattezze e curati nei dettagli, realizzati anche su misura e secondo il gusto degli acquirenti.

Lascia un commento

Il tuo nome (*)
E-Mail (*)

Il tuo sito web:

Offerte LowCost

Offerte voli e low cost

La tua Pubblicità?

Se sei interessato a pubblicizzare le tue offerte o la tua struttura alberghiera sul nostro sito, contattaci all'indirizzo email info@girandoilmondo.it oppure tramite l'apposito modulo dei contatti.

Iscriviti al Feed

Iscriviti al Feed RSS
Tieniti aggiornato, iscriviti al nostro Feed RSS gratuito e ricevi ogni giorno gli ultimi articoli pubblicati, gratis!