Stai cercando un Volo?


Da

A
Data di partenza

Data di ritorno
Adulti Bambini Neonati

Scrivi il tuo Diario di Viaggio

Scrivi il tuo Diario di Viaggio Condividere le tue esperienze con i viaggiatori su "Girando il Mondo" è facile. Entra ora nella community

Effettua una ricerca

Itinerari di viaggio, guide turistiche, offerte lowcost, news di viaggo?

Itinerari di Viaggio

Cerchi un Itinerario di Viaggio in particolare? Seleziona un continente per velocizzare la tua ricerca

Guide di Viaggio e consigli

Una moltitutine di utili guide per ogni occasione. Tutto quello che c'è da sapere per non farsi trovare mai impreparati...
Visitare Fiuggi, la città delle terme

Un nuovo anno è iniziato e non c’è nulla di meglio che dargli il benvenuto con un soggiorno alle terme. La location ideale potrebbe essere Fiuggi, comune laziale in provincia di Frosinone, che, oltre al celeberrimo centro termale vanta anche un passato storico di notevole interesse. Etimologicamente parlando,  il nome Fiuggi potrebbe rimandare a fluvius, ovvero fiume, a causa della celebre acqua che vi scorre, oppure a falce, pianta molto abbondante nel territorio.  Riguardo la conformazione del paese, il centro storico cittadino sorge su una collina nei pressi dei Monti Ernici ed è noto come Fiuggi Città, mentre la zona termale si trova al di sotto, in una fitta coltre di castagni, e prende il nome di Fiuggi Fonte.

Il paese era già attivo prima dell’avvento dei romani ed era noto come Articoli di Campagna, nome col quale venne identificato fino al 1911. Per secoli, il piccolo centro fu dominato da signori locali, mentre nel Medioevo divenne libero comune. In seguito passò sotto il controllo della vicina Anagni, per poi  entrare, nel 1860, nel Regno D’Italia.

Il centro storico fiuggino è un vero e proprio gioiello e si presenta grazioso e accogliente. Numerosi sono i vicoli e le stradine che rendono labirintico il cuore fiuggino, dandogli una ventata di fascino irresistibile. I monumenti principali sono la Collegiata di San Pietro, con opere della scuola romana del 600’, il Palazzo Falconi, un edificio del 700’, dove nell’800’ un anonimo pittore dipinse una sagoma di Napoleone per spaventare i cittadini, il Pozzo delle Vergini e il Vicolo Baciadonne, un vicolo talmente stretto che due persone che vi passano insieme sono costrette a baciarsi. Molto interessante è anche visitare il Grand Hotel, che oggi ospita un rinomatissimo Istituto Alberghiero,  così come l’annesso teatro-casinò liberty dove, nella prima metà del 900’, veniva sovente anche il Re d’Italia.

La piazza più bella del paese è Piazza Trento e Trieste, che è stata recentemente ristrutturata e si mostra più splendente che mai. Oltre al già citato Palazzo Falconi, su questa Piazza si affaccia il Palazzo del Comune, edificio in stile rinascimentale costruito però nel 1925, e il già citato ex Casinò, che oggi funge da Teatro Comunale. Quest’ultimo è un grande orgoglio per la cittadina, in quanto è sede di spettacoli, mostre e concerti di artisti famosi a livello nazionale ed internazionale.

Il borgo medievale della città fu costruito intorno all’anno mille e, dopo aver subito varie fortificazioni per difendersi dalle popolazioni barbariche, diede asilo a importanti famiglie romane, che lasciarono piacevoli segni della loro presenza. Ne sono esempi gli antichi palazzi padronali  Case Grandi, Martini e Alessandri.

 Da non perdere sono le bifore di via Vetere e i portali di pietra sovrastati da stemmi gentilizi e  meritevole è anche la Chiesa di San Biagio,il patrono di Fiuggi, costruita nel 1100 e rifatta in stile barocco. L’edificio conserva al suo interno un’acquasantiera ricavata da un capitello romano e un affresco del XIII secolo. L’inizio del 900’ fiuggino fu un periodo di grande fervore, che oggi è possibile rivivere osservando Villino Breda e Villa Igea.

Come precedentemente detto, la città di Fiuggi è associata al benessere. Qui, le acque oligominerali sgorgano dalle fonti Anticolana e Bonifacio VIII, in un parco di oltre 1000 mq, cui possono accedere più di 25.000 persone contemporaneamente. Le acque locali sono particolarmente adatte per facilitare l’espulsione di calcoli e per curare le affezioni urinarie e  le malattie di ricambio. Le zone termali sono inoltre dotate di bar, negozi, attrezzature mediche e di tutti gli accorgimenti necessari per soddisfare le esigenze dei visitatori.

 A cinque km dalla città sorge inoltre il lago di Caterno, uno dei più grandi laghi carsici del Lazio, ubicato  a 538 metri d’altezza. La particolarità di questo bacino idrografico è quella di variare spesso di livello di profondità, senza mai prosciugarsi. Molto praticata qui è la pesca sportiva.

Oltre ad esserci l’acqua buona, a Fiuggi di ottimo c’è anche la cucina. La tradizione gastronomica locale è semplice e rispecchia pienamente l’attività pastorale. La lista dei prodotti tipici non può che partire dai formaggi, dove spiccano la ricotta di pecora e la caciotta. Anche la pasta fatta a mano occupa un posto d’onore, grazie a “gli gnocchetti”, piccolissimi gnocchi, e ai “fini fini”, tagliolini all’uovo sottilissimi, da condire con il classico sugo alla ciociara, con pomodoro e frattaglie di pollo o con i prelibati funghi porcini dei monti. Ottimi sono anche i salumi artigianali, tra cui spicca il prosciutto di montagna, così come l’abbacchio, che viene cucinato in tutti i modi. Tra i dolci, ai primi posti si trovano gli amaretti, il ciambellone casalingo e le ciambelline di magro, ricoperte di glassa di zucchero. Per una vacanza all’insegna del benessere fisico e mentale, Fiuggi è il posto giusto.

Condividi questo articolo su Facebook:

  • Consiglia questo articolo ai tuoi amici:
  • Condividi questo articolo con i tuoi amici:
    Condividi
  • Suggerisci ad un amico tramite email

Articoli simili e interessanti:

Tags:

Autore:

Lascia un commento

Il tuo nome (*)
E-Mail (*)

Il tuo sito web:

Offerte LowCost

Offerte voli e low cost

La tua Pubblicità?

Se sei interessato a pubblicizzare le tue offerte o la tua struttura alberghiera sul nostro sito, contattaci all'indirizzo email info@girandoilmondo.it oppure tramite l'apposito modulo dei contatti.

Iscriviti al Feed

Iscriviti al Feed RSS
Tieniti aggiornato, iscriviti al nostro Feed RSS gratuito e ricevi ogni giorno gli ultimi articoli pubblicati, gratis!