Stai cercando un Volo?


Da

A
Data di partenza

Data di ritorno
Adulti Bambini Neonati

Scrivi il tuo Diario di Viaggio

Scrivi il tuo Diario di Viaggio Condividere le tue esperienze con i viaggiatori su "Girando il Mondo" è facile. Entra ora nella community

Effettua una ricerca

Itinerari di viaggio, guide turistiche, offerte lowcost, news di viaggo?

Itinerari di Viaggio

Cerchi un Itinerario di Viaggio in particolare? Seleziona un continente per velocizzare la tua ricerca

Guide di Viaggio e consigli

Una moltitutine di utili guide per ogni occasione. Tutto quello che c'è da sapere per non farsi trovare mai impreparati...
Gita a Pavia, la città delle chiese
Gita a Pavia, la città delle chiese
Gita a Pavia, la città delle chiese
Gita a Pavia, la città delle chiese
Gita a Pavia, la città delle chiese

Lungo il fiume Ticino, nei pressi del punto in cui questo confluisce nel Po, sorge un noto capoluogo di provincia. Si tratta di Pavia, un comune italiano di 71.000 abitanti, di origine romana. Il primo insediamento nella zona pavese avvenne per mano di antiche popolazioni della Gallia transpadana, ma la pianta della città, rimasta fino ad oggi a castrum (accampamento militare), la si deve ai Romani, che la fondarono col nome di Ticinum. Saccheggiata più volte dai Barbari, venne conquistata dai Longobardi nel 572, i quali ne fecero la capitale del loro regno, col nome di Papia. Dopo due secoli di dominio longobardo, la città fu conquistata da Carlo Magno e ricoprì un ruolo di fondamentale importanza per tutto il periodo carolingio. Con l’arrivo del Medioevo, Pavia perse di rilevanza e così avvenne anche nel Rinascimento. Dall’inizio del XVIII secolo fino alla metà del XIX secolo, la città fu alternamente dominio di spagnoli, francesi e austriaci, fino al 1859, quando venne annessa al Regno di Sardegna insieme a tutta la Lombardia. Lo stemma pavese è il simbolo storico della città, ovvero una croce bianca in campo rosso. Riguardo alle cose da vedere a Pavia, la scelta è molto ampia. Numerose sono le chiese e le basiliche, prima tra tutte San Michele Maggiore, considerato uno dei migliori esempi di stile romanico lombardo. Una prima chiesa di San Michele fu costruita nel periodo longobardo, ma poi fu distrutta in un incendio e la basilica attuale risale al XII secolo.

E’considerata il prototipo delle numerose chiese medievali pavesi, ma si distingue da queste per il materiale in cui è costruita, ovvero la fragile pietra arenaria e per la sua singolare conformazione architettonica, che fa sembrare ci sia una chiesa secondaria inserita nella chiesa principale. Il monumento che più riconduce a Pavia è comunque la Certosa, situata otto chilometri a nord della città. Si tratta di un magnifico complesso di edifici e giardini,tra i quali il monastero, la chiesa e i chiostri dei frati certosini, voluto da Gian Galeazzo Visconti  e ancora oggi abitato dai monaci. Molto importante è anche il Duomo pavese, una struttura terminata soltanto nell’800, secondo l’originale progetto cinquecentesco. Il tratto distintivo di questa chiesa è la sua cupola ottagonale, la terza più grande d’Italia. Tra le caratteristiche del Duomo c’è anche la pianta a croce greca e il fatto che al suo interno si trovino le spoglie mortali di San Siro, patrono e primo vescovo della città. Altro importantissimo luogo di culto è San Pietro in Ciel D’Oro, strutturalmente simile a San Michele Maggiore, al cui interno si conservano la tomba del re longobardo Liutprando e le reliquie di Sant’Agostino. Gli edifici ecclesiastici pavesi sono veramente un’infinità, ognuno con caratteristiche che li rendono unici e imperdibili. Continuando il lungo elenco troviamo Santa Maria del Carmine, uno dei più noti esempi di architettura gotica a mattoni del nord Italia e La chiesa dei Santi Gervasio e Protasio, che è probabilmente la più antica della città.

Riguardo le architetture civili, un occhio di riguardo merita il Castello Visconteo, voluto da Gian Galeazzo Visconti, il cui parco si estendeva inizialmente per ben dieci chilometri, giungendo fino alla Certosa. Parte dell’immensa area verde esiste ancora ed è chiamata Parco della Vernavola. Riguardo ai palazzi pavesi, il centro storico pullula di abitazioni di potenti famiglie cittadine, tra i quali Palazzo Malaspina o Palazzo Bottigella. Una nota a parte merita anche la splendida Piazza Vittoria, la piazza centrale, caratterizzata dalla forma stretta e lunga, la quale si distingue per la presenza del mercato coperto, presente dal 1958. Non lontano si trova anche il mercato di Piazza Arnaboldi, ospitato in un cortile aperto al pubblico e coperto da una cupola ferrea. In passato, molto importante era anche il Ponte Coperto, un’infrastruttura costruita nel 1351, che fungeva da collegamento tra il centro cittadino, situato alla riva sinistra del fiume Ticino, e Borgo Ticino, giacente invece su quella destra. Il Ponte fu distrutto nella Seconda Guerra Mondiale e oggi ne esiste una ricostruzione, non del tutto fedele all’originale. A rendere famosa Pavia, oltre alle innumerevoli attrazioni monumentali, è anche la presenza di una prestigiosa Università e del Policlinico San Matteo, un istituto di ricovero e cura, nonché  centro di sperimentazione, di grande rilievo a livello europeo.

Grazie alla presenza di questi ultimi, la città è molto popolata e mantiene un cuore giovane. Proprio per questo, al suo interno troviamo molti locali, quali pub e discoteche, ma anche ristoranti e trattorie tipiche. Riguardo alla cucina pavese, vista la posizione territoriale a confine tra molte regioni del nord Italia, si tratta di un misto di culture, che dà vita ad una grande quantità di prodotti e piatti tipici. Ne sono un esempio il salame di Varzi, i formaggi caprini, il risotto alla Certosina (con gamberi e pesci di fiume, piselli e verdure) e la carne d’oca, molto diffusa nella zona. Come si può notare, Pavia è una città ricca sotto ogni punto di vista, capace di soddisfare anche il turista più esigente.

Condividi questo articolo su Facebook:

  • Consiglia questo articolo ai tuoi amici:
  • Condividi questo articolo con i tuoi amici:
    Condividi
  • Suggerisci ad un amico tramite email

Articoli simili e interessanti:

Tags:

Autore:

Lascia un commento

Il tuo nome (*)
E-Mail (*)

Il tuo sito web:

Offerte LowCost

Offerte voli e low cost

La tua Pubblicità?

Se sei interessato a pubblicizzare le tue offerte o la tua struttura alberghiera sul nostro sito, contattaci all'indirizzo email info@girandoilmondo.it oppure tramite l'apposito modulo dei contatti.

Iscriviti al Feed

Iscriviti al Feed RSS
Tieniti aggiornato, iscriviti al nostro Feed RSS gratuito e ricevi ogni giorno gli ultimi articoli pubblicati, gratis!