Scrivi il tuo Diario di Viaggio

Scrivi il tuo Diario di Viaggio Condividere le tue esperienze con i viaggiatori su "Girando il Mondo" è facile. Entra ora nella community

Effettua una ricerca

Itinerari di viaggio, guide turistiche, offerte lowcost, news di viaggo?

Itinerari di Viaggio

Cerchi un Itinerario di Viaggio in particolare? Seleziona un continente per velocizzare la tua ricerca

Guide di Viaggio e consigli

Una moltitutine di utili guide per ogni occasione. Tutto quello che c'è da sapere per non farsi trovare mai impreparati...
Abbazia Sacra di San Michele, in Val di Susa, Torino
Abbazia Sacra di San Michele, in Val di Susa, Torino
Abbazia Sacra di San Michele, in Val di Susa, Torino

Uno tra i monumenti simboli dell’intero Piemonte è certamente la famosa abbazia “Sacra di San Michele“, eretta con le sue spettacolari costruzioni sulla cima rocciosa a circa 1000 metri d’altezza sul monte Pirchiriano, situato all’imbocco della Val di Susa per chi proviene da Torino. Dall’alto della sua posizione dominante, l’abbazia sovrasta tutta la vallata ed oltre ad essere un punto di riferimento visivo per l’intera Val di Susa, regala a tutti i suoi visitatori una straordinaria veduta panoramica.

La Sacra di San Michele, un tempo già dei Benedettini, è ora tenuta dai Rosminiani ed è considerato un monumento religioso di incomparabile bellezza e valore. Nel 1994 addirittura, una legge speciale appositamente emanata riconosce l’abbazia come “monumento simbolo del Piemonte per la sua storia secolare, per le testimonianze di spiritualità, di ardimento, d’arte, di cultura e l’ammirevole sintesi delle più peculiari caratteristiche che può offrire del Piemonte, nonché per la sua eccezionale collocazione e visibilità“.

La costruzione fu eretta intorno al mille, su luogo sacro al tempo dei Longobardi al culto di S. Michele e nel corso degli anni venne più volte rimaneggiata a causa di fortunose vicende. Nel corso del tempo la Sacra ha avuto modo di conoscere sia momenti di gloria che periodi di decadenza. Divenne nel medioevo uno dei più importanti monasteri benedettini, caposaldo e punto di sosta dei pellegrini di passaggio nella valle lungo la via medievale Francigena. Dopo seicento anni di vita benedettina fu abbandonata per due secoli.

Nel corso del XVII secolo, a seguito della semi distruzione dovuta agli attacchi delle truppe francesi, l’abbazia ha subito numerosi rifacimenti, e fortunatamente, già nella prima metà dell’Ottocento si avviò la ripresa che le restituiva l’antica integrità. Nel 1836 Carlo Alberto di Savoia ottenne che il Papa affidasse il sacro complesso ai Padri Rosminiani che tuttora la custodiscono. L’intero complesso abbaziale, davvero imponente, è composto da diversi fabbricati posti su vari livelli, in blocchi fortificati di cui rimangono il cosiddetto sepolcro dei monaci, suggestivo rudere romanico a pianta centrale, la foresteria, lo scalone dei morti, un ampio ambiente sorretto da pilastri con capitelli scolpiti e il portale dello zodiaco superba opera romanica.

Sovrasta il complesso la chiesa abbaziale romanico-gotica, al cui interno si trovano altorilievi romanici e affreschi del XV e XVI secolo. Attraverso una scaletta posta nel lato destro della navata centrale è possibile accedere ad una cripta formata ad tre antiche cappelle pre-romaniche ristrutturate nel 1830. Conserva molte immagini sacre e profane scolpite su capitelli, pilastri e portali; notevoli, ad esempio, il Portale dello Zodiaco in cima allo Scalone dei Morti, o le immagini affrescate La predica dei morti e la Crocefissione.

Se volete assistere ad un’affascinante panorama sull’intera Val di Susa basterà recarsi sul lato sinistro della chiesa. Tra le pagine più significative della sua storia più recente troviamo la visita di Papa Giovanni Paolo II nel pellegrinaggio del ’91, la realizzazione di un progetto di rinnovata accessibilità nel rispetto della sicurezza e dalla conservazione, e l’illuminazione esterna che ha trasformato l’intero complesso in un segnale di orientamento, concreto e simbolico, di straordinario fascino.

Condividi questo articolo su Facebook:

  • Consiglia questo articolo ai tuoi amici:
  • Condividi questo articolo con i tuoi amici:
    Condividi
  • Suggerisci ad un amico tramite email

Articoli simili e interessanti:

Tags:

Autore:

Lascia un commento

Il tuo nome (*)
E-Mail (*)

Il tuo sito web:

Offerte LowCost

Offerte voli e low cost

La tua Pubblicità?

Se sei interessato a pubblicizzare le tue offerte o la tua struttura alberghiera sul nostro sito, contattaci all'indirizzo email info@girandoilmondo.it oppure tramite l'apposito modulo dei contatti.

Iscriviti al Feed

Iscriviti al Feed RSS
Tieniti aggiornato, iscriviti al nostro Feed RSS gratuito e ricevi ogni giorno gli ultimi articoli pubblicati, gratis!