Stai cercando un Volo?


Da

A
Data di partenza

Data di ritorno
Adulti Bambini Neonati

Scrivi il tuo Diario di Viaggio

Scrivi il tuo Diario di Viaggio Condividere le tue esperienze con i viaggiatori su "Girando il Mondo" è facile. Entra ora nella community

Effettua una ricerca

Itinerari di viaggio, guide turistiche, offerte lowcost, news di viaggo?

Itinerari di Viaggio

Cerchi un Itinerario di Viaggio in particolare? Seleziona un continente per velocizzare la tua ricerca

Guide di Viaggio e consigli

Una moltitutine di utili guide per ogni occasione. Tutto quello che c'è da sapere per non farsi trovare mai impreparati...
Il Duomo di Lecce, perla del barocco

Nel cuore del centro storico di Lecce, a poca distanza dalla splendida ed ampia piazza principale, quella di S. Oronzo, sorge il Duomo del capoluogo salentino sull’omonima piazza; esso è collocato in uno scenario storico artistico magnifico, con i palazzi del Vescovado e quello del Seminario, nonché il campanile.

Stranamente la cattedrale, dedicata a Maria Assunta, non è stata costruita in posizione centrale rispetto all’ingresso della piazza, ma in posizione laterale; pertanto nel tempo il lato sinistro della chiesa è stato ristrutturato e abbellito artisticamente fino a diventare la veduta principale che i visitatori ammirano. E ciò che attira i turisti di tutto il mondo è ovviamente ciò che di questa cattedrale raffinata e sontuosa è riconducibile al barocco leccese: la struttura originaria del Duomo risale infatti addirittura al 1144, ma fu completamente rinnovata negli anni 1659-70 per volontà del vescovo Pappacoda, che in quegli anni promosse particolarmente lo sviluppo architettonico della città.

In alto sulla facciata sfarzosa sinistra spicca la statua del patrono della città, il già citato S. Oronzo, mentre in due nicchie laterali si trovano le statue di S. Giusto e S. Fortunato. Più sobrio è invece l’antico ingresso principale, che presenta due ordini in cui campeggiano le statue di s. Gennaro, di S. Ludovico e dei santi Pietro e Paolo.

Internamente la cattedrale ha la forma di una croce latina e presenta tre navate, suddivise da grandiosi pilastri, supportati da semicolonne.

Dodici gli altari del Duomo, in pietra leccese e inquadrati da colonne tortili, che nella maggior parte dei casi sono dorate; tra questi altari c’è quello maggiore dedicato a Maria Assunta, un perfetto ed armonioso connubio di elementi in marmo e altri in bronzo, realizzato nella seconda metà del Settecento. Sull’altare ci sono tele ad opera di Oronzo Tiso, che raffigurano varie scene sacre, da una incentrata sulla Vergine ad alcune su Noè o Elia. Tra gli altri altari, al di là del transetto troviamo l’altare del Crocifisso e del Sacramento, quello di S. Oronzo, in cui sono conservate le reliquie del vescovo Pappacoda, e quello dell’Immacolata con molte altre statue, tra cui quella lignea dell’Assunta.

Il soffitto della chiesa è intagliato in legno a lacunari e risale al 1685: esso incornicia con un’elegante doratura le tele di Giuseppe da Brindisi. Da segnalare è inoltre il coro in noce realizzato durante la metà del XVIII secolo per volere del vescovo Fabrizio Pignatelli e la scultura del Presepe, ad opera di Gabriele Riccardi.

Durante gli ultimi anni del secolo scorso, un ulteriore elemento ha perfezionato la facciata: si tratta del portale in bronzo di Manzù.

Condividi questo articolo su Facebook:

  • Consiglia questo articolo ai tuoi amici:
  • Condividi questo articolo con i tuoi amici:
    Condividi
  • Suggerisci ad un amico tramite email

Articoli simili e interessanti:

Tags:

Autore:

Lascia un commento

Il tuo nome (*)
E-Mail (*)

Il tuo sito web:

Offerte LowCost

Offerte voli e low cost

La tua Pubblicità?

Se sei interessato a pubblicizzare le tue offerte o la tua struttura alberghiera sul nostro sito, contattaci all'indirizzo email info@girandoilmondo.it oppure tramite l'apposito modulo dei contatti.

Iscriviti al Feed

Iscriviti al Feed RSS
Tieniti aggiornato, iscriviti al nostro Feed RSS gratuito e ricevi ogni giorno gli ultimi articoli pubblicati, gratis!