Stai cercando un Volo?


Da

A
Data di partenza

Data di ritorno
Adulti Bambini Neonati

Scrivi il tuo Diario di Viaggio

Scrivi il tuo Diario di Viaggio Condividere le tue esperienze con i viaggiatori su "Girando il Mondo" è facile. Entra ora nella community

Effettua una ricerca

Itinerari di viaggio, guide turistiche, offerte lowcost, news di viaggo?

Itinerari di Viaggio

Cerchi un Itinerario di Viaggio in particolare? Seleziona un continente per velocizzare la tua ricerca

Guide di Viaggio e consigli

Una moltitutine di utili guide per ogni occasione. Tutto quello che c'è da sapere per non farsi trovare mai impreparati...
Oasi Faunistica di Vendicari, in Sicilia
Oasi Faunistica di Vendicari, in Sicilia
Oasi Faunistica di Vendicari, in Sicilia
Oasi Faunistica di Vendicari, in Sicilia

Cercate un’oasi in cui osservare tante specie di uccelli e rilassarsi su un bellissimo mare? Vendicari in Sicilia fa al caso vostro! E’ un’oasi faunistica di importanza internazionale, istituita nel 1984, a 8 km di Noto, e una delle zone umide più rappresentative d’Europa. E’ possibile osservarvi la macchia mediterranea ancora in tutto il suo splendore e centinaia di specie di volatili che ogni anno vi si fermano nel viaggio che li conduce verso le loro zone di riproduzione.

Oltre alla macchia, nella riserva si possono osservare habitat diversi davvero splendidi: si avvicendano infatti costa rocciosa, sabbiosa, pantani d’acqua dolce e salmastri, aree coltivate e saline. Anche la flora è pertanto molto variegata e comprende ad esempio arbusti sempreverdi come il mirto e il lentisco nella vegetazione a macchia, la mandragora con fiori azzurro-violacei durante l’autunno nelle radure, la salicornia che punteggia di rosso o bianco le rive, e i canneti delle paludi. Un’altra pianta presente in questa zona è l’efedra fragile, che cresce solo in Sicilia, Sardegna e Calabria, con fiori gialli e frutti rosso vivo. E’ spesso associata ad una varietà di ginepro nelle dune costiere.

La fauna varia molto a seconda delle stagioni nei vari ambienti della riserva: in giugno-luglio vi restano solo pochi migratori estivi, tra cui aironi cinerini, garzette, gabbiani reali o corsi. Con le prime piogge arrivano piccoli trampolieri, ad ottobre tante specie di anatre, mentre a novembre altre specie di gabbiano come il corallino e il comune. Dalla Francia inoltre vi arrivano bellissimi fenicotteri, mentre più rare sono le gru. A dicembre vi si fermano le folaghe e arrivano inoltre oche, cigni reali e volpoche, grandi anatre bianche e nere assunte ad emblema della riserva. Ancora vi svernano l’upupa e il pettazzurro. A fine marzo e aprile c’è il massimo di varietà di uccelli; popolano la riserva infatti anche grandi ibis dai riflessi porpora, decine di tortore, cuculi, rigogoli dai colori molto vivaci e passeri.

La riserva racchiude resti archeologici di epoca preistorica, di età greca (la città di Eloro) e romana, catacombe bizantine, fortificazioni che risalgono alla dominazione araba, e una torre (Torre Sveva) di epoca medievale.

Consente inoltre di praticare molte attività. Ovviamente si tratta innanzitutto di un paradiso per il birdwatching soprattutto in autunno e in primavera con capanni che ospitano decine e decine di appassionati italiani e stranieri. Gli amanti dello snorkeling inoltre possono osservare pesci argentati e piante acquatiche sui magnifici fondali di Vendicari. D’estate è possibile ovviamente anche limitarsi a nuotare in uno dei punti in cui il mare della costa ionica siciliana è più bello o prendere il sole sulle spiagge di Calamosche, Marianelli e Eloro, a due passi dagli scavi della città greca. Chi ama praticare l’escursionismo può scegliere tra quattro sentieri tra pantani, boschi di ginepro o scogliere sul mare.

E’ possibile arrivare a Vendicari in vari modi: in auto bisogna proseguire da Catania in direzione Siracusa fino allo svincolo di Cassibile, per poi percorrere la SS115 fino a Noto e imboccare la SP19 Noto-Pachino. A 8 km da Noto c’è l’indicazione per entrare nella riserva naturale. Da Catania si tratta di un percorso di 85 km. A Noto si può arrivare anche in treno o in autobus, con la linea Catania-Siracusa-Modica.

Condividi questo articolo su Facebook:

  • Consiglia questo articolo ai tuoi amici:
  • Condividi questo articolo con i tuoi amici:
    Condividi
  • Suggerisci ad un amico tramite email

Articoli simili e interessanti:

Tags:

Autore:

Lascia un commento

Il tuo nome (*)
E-Mail (*)

Il tuo sito web:

Offerte LowCost

Offerte voli e low cost

La tua Pubblicità?

Se sei interessato a pubblicizzare le tue offerte o la tua struttura alberghiera sul nostro sito, contattaci all'indirizzo email info@girandoilmondo.it oppure tramite l'apposito modulo dei contatti.

Iscriviti al Feed

Iscriviti al Feed RSS
Tieniti aggiornato, iscriviti al nostro Feed RSS gratuito e ricevi ogni giorno gli ultimi articoli pubblicati, gratis!