Stai cercando un Volo?


Da

A
Data di partenza

Data di ritorno
Adulti Bambini Neonati

Scrivi il tuo Diario di Viaggio

Scrivi il tuo Diario di Viaggio Condividere le tue esperienze con i viaggiatori su "Girando il Mondo" è facile. Entra ora nella community

Effettua una ricerca

Itinerari di viaggio, guide turistiche, offerte lowcost, news di viaggo?

Itinerari di Viaggio

Cerchi un Itinerario di Viaggio in particolare? Seleziona un continente per velocizzare la tua ricerca

Guide di Viaggio e consigli

Una moltitutine di utili guide per ogni occasione. Tutto quello che c'è da sapere per non farsi trovare mai impreparati...
Le meraviglie tra il Lago di Ledro e la Valle di Ledro
Le meraviglie tra il Lago di Ledro e la Valle di Ledro
Le meraviglie tra il Lago di Ledro e la Valle di Ledro

Un guizzo turchese nel verde intenso di boschi e alpeggi. E’ il lago di Ledro, uno zaffiro incastonato tra le montagne, a due passi dal Garda, un microcosmo tutto da scoprire fra acqua e terra. La valle di Ledro è un grande ponte sospeso, che si distende da ovest a est, tra la Valle del Chiese e il bacino dell’alto Garda, da cui è separata dalla profonda gola del torrente Ponale. L’antica e spettacolare strada del Ponale, risalente al XIX secolo, rappresentava l’unica via d’accesso da est. Oggi è un bel sentiero escursionistico per pedoni e ciclisti. Il relativo isolamento geografico non ha impedito alla storia di lasciare anche qui il segno del proprio passaggio.

La valle ha un cuore che batte da millenni, come testimonia il Villaggio palafitticolo, dell’età del Bronzo (3500-1200 a.C.), tra le più importanti scoperte archeologiche delle Alpi. Molti manufatti affiorati duranti gli scavi sono oggi esposti nel Museo delle Palafitte, in cui si organizzano anche laboratori didattici. Da inizio ottocento sino alla prima Guerra Mondiale, la valle fu zona di confine tra il regno d’Italia e l’impero Austro-Ungarico. La valle di Ledro costituiva per gli eserciti in tempo di guerra la via di comunicazione privilegiata tra Brescia ed il Garda. Sopravvivono ancora oggi interessanti camminamenti che conducono alle zone fortificate, così come le trincee scavate dai soldati italiani durante la Guerra del 15-18.

Pieve di Ledro è un borgo affacciato lungo le sponde occidentali del lago che fin dall’antichità ha rappresentato il cuore religioso dell’intera valle. Qui si può visitare il piccolo Museo del laboratorio Farmaceutico Foletto, curiosare tra alambicchi, pestelli e curiosi strumenti utilizzati dagli antichi farmacisti locali per la preparazione di unguenti, sciroppi e medicamenti a base di erbe officinali locali. Nella Valle di Ledro, distribuite in tutti i sei comuni  e specialmente in quello di Tiarno di Sopra, nella Val d’Ampola, in Concei e a Molina di Ledro, sopravvivono 40 calchere, antiche fornaci  utilizzate per la produzione della calce viva, un materiale fondamentale nell’edilizia tradizionale.

La vacanza a Ledro è anche balneare: il lago è una piscina naturale dalle acque tranquille e cristalline, in cui potersi tuffare e divertirsi in tutta sicurezza. E’ possibile noleggiare canoe, catamarani e barche a vela, oltre ai classici pattini, o distendersi al sole, rilassandosi sulle spiaggette di ghiaia. Una pista ciclabile segue il perimetro del lago e consente di “circumnavigarlo” in poco più di due ore. Alzando gli occhi dall’azzurro delle sue acque, lo sguardo abbraccia il panorama circostante, un’immensa concentrazione di piante endemiche rare, un vero e proprio giardino botanico delle meraviglie.

Condividi questo articolo su Facebook:

  • Consiglia questo articolo ai tuoi amici:
  • Condividi questo articolo con i tuoi amici:
    Condividi
  • Suggerisci ad un amico tramite email

Articoli simili e interessanti:

Tags:

Autore:

Lascia un commento

Il tuo nome (*)
E-Mail (*)

Il tuo sito web:

Offerte LowCost

Offerte voli e low cost

La tua Pubblicità?

Se sei interessato a pubblicizzare le tue offerte o la tua struttura alberghiera sul nostro sito, contattaci all'indirizzo email info@girandoilmondo.it oppure tramite l'apposito modulo dei contatti.

Iscriviti al Feed

Iscriviti al Feed RSS
Tieniti aggiornato, iscriviti al nostro Feed RSS gratuito e ricevi ogni giorno gli ultimi articoli pubblicati, gratis!