Stai cercando un Volo?


Da

A
Data di partenza

Data di ritorno
Adulti Bambini Neonati

Scrivi il tuo Diario di Viaggio

Scrivi il tuo Diario di Viaggio Condividere le tue esperienze con i viaggiatori su "Girando il Mondo" è facile. Entra ora nella community

Effettua una ricerca

Itinerari di viaggio, guide turistiche, offerte lowcost, news di viaggo?

Itinerari di Viaggio

Cerchi un Itinerario di Viaggio in particolare? Seleziona un continente per velocizzare la tua ricerca

Guide di Viaggio e consigli

Una moltitutine di utili guide per ogni occasione. Tutto quello che c'è da sapere per non farsi trovare mai impreparati...

Se ci si ferma ai colori, la parola più facile da usare è magia. La verità però è che i colori in Scozia, più che magici sembrano rivoluzionari. Sotto i cieli di questa fiera, forte e orgogliosa porzione di Regno Unito, le emozioni cromatiche, anche assai forti, sono quotidiane e forse rappresentano la prima grande prova cui ci si sottopone appena arrivati. Come altro definire le nuvole viola, o rosa, o anche azzurre e subito dopo infuocate, se non rivoluzionarie. Semmai la magia, così tanto evocata, trova una sua ragione di essere percepita a cospetto dei castelli e dei fantasmi che li abitano, per conoscere i quali occorre comunque pagare il biglietto.

E poi le colline rotondeggianti, i boschi, le scogliere a picco sul mare, con i delfini piu’ grandi del mondo nei fiordi, che durante l’ inverno sono azzurri o di un pallido rosa, come negli acquarelli. Insomma, l’incontro con la Scozia genera forti, come in ogni altro posto della Terra, dove “comanda” la Natura e dove in una sola giornata capita di prima al sole, poi sotto la pioggia più grigia mai vista, per non parlare del vento.

UN PO’ DI STORIA
In Scozia occorre essere molto cauti nell’usare, senza confonderle, parole inglesi e scozzesi: si rischia di essere trattati male, ancora oggi. Il malanimo – per così dire – degli scozzesi nei confronti degli inglesi, per via della lunga storia che li accomuna e che ha sempre visto i secondi nel ruolo di oppressori, ha radici profonde ed evidentemente ancora assai forti, legate come sono alla perdita di ogni speranza d’indipendenza.

Per riaccendere il ricordo di battaglie sanguinose e indimenticabili, ad esempio, basta nominare la parola Culloden, presso Inverness nelle Highlands scozzesi. Qui nel 16 aprile 1746 fu combattura una battaglia – l’ultima della Gran Bretagna – che vide sconfitti i sostenitori di Carlo Edoardo Stuart, (detto “Bonnie Prince Charlie”), dalle forze comandate dal Duca di Cumberland, figlio di re Giorgio II, che per l’efferatezza della repressione contro i separatisti fu
soprannominato “Billy il Macellaio”.

STERLINA INGLESE E SCOZZESE
In tutto il Regno Unito la moneta ufficiale è la Sterlina (British Pound), esistono però banconote di conio scozzese di uso quotidiano nella regione, anche se non sono sempre ben accolte in Inghilterra. E comunque: niente Euro.

DOVE ALLOGGIARE
In Scozia c’è la possibilità di vivere vacanze lussuosissime. Nei numerosi alberghi a tante stelle, ma soprattutto nei castelli, con annessa la prevedibile e assai ricercata visita del fantasma che – è bene saperlo – a volte è compreso nel prezzo, altre no. Ma c’è poi una scelta pressoché infinita di Bed & Breakfast, di solito a buon mercato, pur essendo molto eleganti, anche se con un numero di posti limitato.
Naturalmente vi sono anche numerosi Camping, alcuni in luoghi davvero speciali, e con panorami mozzafiato.

CASTELLI
Ci sono castelli per turisti spendaccioni, ma ce ne sono molti altri a prezzi abbordabili. C’è un sito considerato da tutti il più completo per conoscere questo genere di soluzione. Offre una scelta davvero estesa di castelli, suddivisi in diverse aree.

Castle Stuart. Che si trova nei pressi dell’aeroporto di Inverness. risale al 1600, con tanto di scale a spirale oltre che residenza ufficiale….di un fantasma. Dalle finestre e dai balconi di gode una vista eccellente sul fiordo e sulla Black Isle (Isola nera), ma che in realtà è solo molto, ma proprio molto verde.

Castello di Stonefield. Qui si pesca, ma si fa anche equitazione, si gioca a golf entro… Insomma, bellissimo, ma decisamente roba da ricchi. C’è anche il trasporto in elicottero da Glasgow.

BED & BREAKFAST, COTTAGES, APPARTAMENTI
Anche in questo caso c’è un sito molto completo, attraverso il quale si può scegliere la zona che interessa con molte foto. C’è invece chi invece preferisce una vacanza nel verde (agricoltura biologica) in compagnia di caprioli, falchi pescatori e delfini. È possibile: vicino al LochNess.

Si può poi cercare una vera vacanza rilassante, immersi nella natura, John e Mairie vi affitteranno il loro delizioso cottage tipicamente scozzese, con vista sul Loch ness e immerso in un bosco antico. Non c’è da perdersi i biscotti o la torta cucinata dal cuoco, non appena si mette piede nel cottage. Sito.

Condividi questo articolo su Facebook:

  • Consiglia questo articolo ai tuoi amici:
  • Condividi questo articolo con i tuoi amici:
    Condividi
  • Suggerisci ad un amico tramite email

Articoli simili e interessanti:

Tags:

Autore:

Lascia un commento

Il tuo nome (*)
E-Mail (*)

Il tuo sito web:

Offerte LowCost

Offerte voli e low cost

La tua Pubblicità?

Se sei interessato a pubblicizzare le tue offerte o la tua struttura alberghiera sul nostro sito, contattaci all'indirizzo email info@girandoilmondo.it oppure tramite l'apposito modulo dei contatti.

Iscriviti al Feed

Iscriviti al Feed RSS
Tieniti aggiornato, iscriviti al nostro Feed RSS gratuito e ricevi ogni giorno gli ultimi articoli pubblicati, gratis!