Stai cercando un Volo?


Da

A
Data di partenza

Data di ritorno
Adulti Bambini Neonati

Scrivi il tuo Diario di Viaggio

Scrivi il tuo Diario di Viaggio Condividere le tue esperienze con i viaggiatori su "Girando il Mondo" è facile. Entra ora nella community

Effettua una ricerca

Itinerari di viaggio, guide turistiche, offerte lowcost, news di viaggo?

Itinerari di Viaggio

Cerchi un Itinerario di Viaggio in particolare? Seleziona un continente per velocizzare la tua ricerca

Guide di Viaggio e consigli

Una moltitutine di utili guide per ogni occasione. Tutto quello che c'è da sapere per non farsi trovare mai impreparati...
Il mistero della Devil’s Tower: tra realtà e leggenda
Il mistero della Devil’s Tower: tra realtà e leggenda
Il mistero della Devil’s Tower: tra realtà e leggenda

Tra le tante meraviglie della natura che si trovano in Usa, una nota particolare merita sicuramente la Devils Tower. Trattasi di una singolare formazione rocciosa, sorta qualcosa come 65 milioni di anni fa, in circostanze misteriose. Numerosi geologi, sostengono che il monolite sia quanto resta di un antico vulcano, ma si tratta solo di una supposizione. Infatti, a causa della sua origine antichissima, non esistono testimonianze e fonti certe. Le uniche sicurezze che si hanno, sono che il monolite è frutto dell’intrusione di materiale magmatico in antiche rocce sedimentarie e che la forma pressoché unica della struttura è frutto di un erosione di milioni di anni, ancora in corso. La collina deve il suo inquietante nome ad una spedizione del 1875, quando il Colonnello Dodge, interpretando come Bad God’s Tower il nome affibbiato dai nativi americani alla montagna, comincio a chiamarla Torre del Diavolo. I documenti in nostro possesso indicano però il 1859 come data della prima esplorazione ufficiale della Devils Tower, compiuta dal Capitano W. F. Raynold e dai suoi uomini della Yellowstone Expedition. Situata nel nord est del Wyoming, negli Stati Uniti d’America, la Devils Tower fu il primo monumento nazionale degli Usa, proclamata nel 1906 dal Presidente Theodore Roosvelt. Non tutti sanno che l’originale nome del monumento era “Devil’s Tower”, ma che, a causa di un banale errore di scrittura riportato in un documento, l’apostrofo è stato sbadatamente omesso, trasformando il nome del massiccio in Devils Tower. 

La splendida collina si trova in un ambiente particolarmente suggestivo, circondata da praterie  e foreste di pini e conifere e col fiume Belle Forche che scorre ai suoi piedi. Grazie alla fitta vegetazione che la attornia, funge da habitat per numerose razze animali, tra cui i deliziosi cervi. Vedendo la forma bizzarra di questa formazione rocciosa, risulta veramente difficile credere che questa sia un prodotto della natura. Se a tutto ciò si unisce che questo luogo fu la location del film “Incontri ravvicinati del Terzo Tipo”, celeberrima pellicola di Spielberg,  il confine tra realtà e fantascienza si fa ancora più sottile. La visita alla Devils Tower non ruba molto tempo.  Il National Monument, infatti,  è piuttosto piccolo, ma ai suoi piedi partono trail, ovvero percorsi, molto interessanti. Il Tower Trail è senz’altro l’itinerario più ricco e permette di ruotare intorno alla Torre del Diavolo, ammirandola a 360°gradi e facendo foto ricordo da ogni angolazione. Questo luogo è un paradiso per i fan dell’arrampicata, dato che è uno dei pochi monumenti Usa che la consente in ogni momento dell’anno, ad esclusione di giugno, per rispetto delle tradizioni dei Nativi Americani. Va precisato che quello delle Devils Tower è un itinerario semplice, ma che permette di notare coi propri occhi come questa montagna sembri davvero un monumento costruito ad hoc dalla mano di un sapiente scultore. Proprio la forma anomala della struttura ha dato vita, negli anni, a innumerevoli leggende legate a questo luogo.

Una tra tutte narra di un gruppo di indiani, che, rincorsi da un enorme orso, hanno trovato rifugio sulla sommità della Devil’s Tower. L’orso, che li ha assediati per giorni, cercando di arrampicarsi sulla cima ha scavato con le unghie le caratteristiche striature verticali (in realtà frutto della solidificazione della colata di magma). Passando alle informazioni pratiche, è bene sapere che la visita al monumento non richiede più di tre ore ed è gratuita per i possessori del National Park Pass. Da segnalare sono, inoltre, gli innumerevoli negozietti situati alle porte del parco, che offrono souvenir di tutti i tipi, chiaramente ispirati agli alieni del famoso film di Spielberg.  Per la suggestione offerta dal luogo, il parco delle Devil’s Tower è particolarmente adatto anche a gite in bicicletta, che possono protrarsi fino alla città di Sundance, il centro abitato più vicino,  dove si possono trovare ristoranti, hotel e anche alcuni ranch, in pieno stile cowboys, di cui lo stato del Womyng è la patria per eccellenza. Se si cerca un’esperienza avventurosa, al confine tra realtà e fantascienza, la Devils Tower è una meta imperdibile.

Condividi questo articolo su Facebook:

  • Consiglia questo articolo ai tuoi amici:
  • Condividi questo articolo con i tuoi amici:
    Condividi
  • Suggerisci ad un amico tramite email

Articoli simili e interessanti:

Tags:

Autore:

Lascia un commento

Il tuo nome (*)
E-Mail (*)

Il tuo sito web:

Offerte LowCost

Offerte voli e low cost

La tua Pubblicità?

Se sei interessato a pubblicizzare le tue offerte o la tua struttura alberghiera sul nostro sito, contattaci all'indirizzo email info@girandoilmondo.it oppure tramite l'apposito modulo dei contatti.

Iscriviti al Feed

Iscriviti al Feed RSS
Tieniti aggiornato, iscriviti al nostro Feed RSS gratuito e ricevi ogni giorno gli ultimi articoli pubblicati, gratis!