Stai cercando un Volo?


Da

A
Data di partenza

Data di ritorno
Adulti Bambini Neonati

Scrivi il tuo Diario di Viaggio

Scrivi il tuo Diario di Viaggio Condividere le tue esperienze con i viaggiatori su "Girando il Mondo" è facile. Entra ora nella community

Effettua una ricerca

Itinerari di viaggio, guide turistiche, offerte lowcost, news di viaggo?

Itinerari di Viaggio

Cerchi un Itinerario di Viaggio in particolare? Seleziona un continente per velocizzare la tua ricerca

Guide di Viaggio e consigli

Una moltitutine di utili guide per ogni occasione. Tutto quello che c'è da sapere per non farsi trovare mai impreparati...

Nella notte del 24 Ottobre, una schiera di tecnici e addetti ai lavori, scenderà in campo all’aeroporto di Roma Fiumicino – Leonardo da Vinci – per cambiare la segnaletica dei Terminal, quella stradale, nei parcheggi e in tutte le aree aperte al pubblico. Lo scalo romano si unificherà dunque allo standard adottato dai maggiori aeroporti del mondo, passando dalle aree d’imbarco attualmente contrassegnate dalle lettere B, C, D, G, H con l’identificazione numerica 1, 2, 3, 5 sperando di completare entro il 2014 le nuove aree A, E, F.

Si intende dunque razionalizzare la situazione esistente ma anche riallineare la segnaletica con quanto avviene nei maggiori aeroporti internazionali. La nomenclatura verrà quindi modificata seguendo queste regole: Il Terminal A è rinominato Terminal 1 (T1); Il Terminal AA è rinominato Terminal 2 (T2); i Terminal B e C (ora unificati) sono rinominati Terminal 3 (T3). Il Terminal sussidiario voli sensibili è confermato Terminal 5 (T5).

La pianificazione di questa rivoluzione va avanti da due anni da parte della società di gestione Aeroporti di Roma per una spesa totale di 4 milioni di euro. A distanza di ben 15 anni dalla precedente segnaletica, da domenica 25 Ottobre 2009 verrà attuata quella nuova. In linea teorica, questa nuova nomenclatura potrà essere utilizzata almeno fino al 2020 seppur in seguito verranno introdotte nuove infrastrutture.

La sostituzione della segnaletica di indirizzo al passeggero avviene in due fasi: il 25 ottobre viene modificata la segnaletica primaria (indicazione dei terminal, aree di imbarco, gate, pannelli informativi voli in arrivo e partenza, segnaletica stradale verticale); nelle 2/3 settimane successive si procederà con tutta la segnaletica complementare (indicazione dei servizi disponibili, pannelli informativi per servizi commerciali, aggiornamento grafico dei pannelli di transito, ecc.).

Alcuni numeri per dare la portata del cambiamento: nuova denominazione delle aerostazioni (T1, T2, T3 e T5), 800 nuovi pannelli luminosi e non, circa 200 display informativi, 30 “totem” per la viabilità esterna “spalmati” su una superficie complessiva di circa 400 mila mq. Ma per il passeggero dovrebbe essere facile districarsi nella simbologia dei nuovi pittogrammi che, sottolinea il direttore Aviation e Security di ADR, Elia Pistola, “è stata studiata sulla base dell’esperienza dei principali hub internazionali come Singapore, Zurigo, Madrid, Parigi, Londra, Francorte. Ad ogni buon conto, domenica una task force di addetti della Società di gestione sarà in campo per aiutare i passeggeri eventualmente in difficoltà, anche con la distribuzione ai check-in e alle biglietterie di opuscoli informativi“: solo nella prima settimana da domenica 25 alla successiva, infatti, saranno almeno 600 mila i passeggeri alle prese con i nuovi simboli e colori.

Tutte le novità risulteranno anche sul sito istituzionale www.adr.it, dove sarà possibile raffrontare l’attuale configurazione delle aerostazioni e quella che sta per scattare. Alle aerostazioni e alle relative aree di imbarco sono stati abbinati colori diversi: verde, giallo, blu e rosso per facilitare il percorso del viaggiatore: alcuni pannelli indicheranno anche il tempo di percorrenza fino al gate di imbarco. Lo stesso colore, per i vettori in grado di adottare la nuova configurazione cromatica, potrà comparire anche sui biglietti aerei. Per i monitor di informazione è stato adottato il fondo blu scuro, che permette di far risaltare il bianco dei voli e i colori relativi alle rispettive aree di imbarco.

Condividi questo articolo su Facebook:

  • Consiglia questo articolo ai tuoi amici:
  • Condividi questo articolo con i tuoi amici:
    Condividi
  • Suggerisci ad un amico tramite email

Articoli simili e interessanti:

Tags:

Autore:

Lascia un commento

Il tuo nome (*)
E-Mail (*)

Il tuo sito web:

Offerte LowCost

Offerte voli e low cost

La tua Pubblicità?

Se sei interessato a pubblicizzare le tue offerte o la tua struttura alberghiera sul nostro sito, contattaci all'indirizzo email info@girandoilmondo.it oppure tramite l'apposito modulo dei contatti.

Iscriviti al Feed

Iscriviti al Feed RSS
Tieniti aggiornato, iscriviti al nostro Feed RSS gratuito e ricevi ogni giorno gli ultimi articoli pubblicati, gratis!