Stai cercando un Volo?


Da

A
Data di partenza

Data di ritorno
Adulti Bambini Neonati

Scrivi il tuo Diario di Viaggio

Scrivi il tuo Diario di Viaggio Condividere le tue esperienze con i viaggiatori su "Girando il Mondo" è facile. Entra ora nella community

Effettua una ricerca

Itinerari di viaggio, guide turistiche, offerte lowcost, news di viaggo?

Itinerari di Viaggio

Cerchi un Itinerario di Viaggio in particolare? Seleziona un continente per velocizzare la tua ricerca

Guide di Viaggio e consigli

Una moltitutine di utili guide per ogni occasione. Tutto quello che c'è da sapere per non farsi trovare mai impreparati...

Il Canada valuta l’introduzione dei full-body scanner nei principali aeroporti internazionali per potenziare le misure di sicurezza dopo il fallito attentato a un volo diretto negli Usa il giorno di Natale. Lo ha riferito il governo del Paese. Ieri anche il governo italiano ha aperto all’uso dei body-scanner — strumenti in grado di passare ai raggi X il corpo umano per individuare potenziali esplosivi e altre sostanze pericolose — mentre la Gran Bretagna ha detto che verranno adottati entro tre settimane a Heathrow. Altri Paesi europei ne stanno valutando l’impiego soprattutto per controllare i passeggeri dei voli più a rischio, come quelli diretti negli Usa, in Gran Bretagna e in Israele. In Canada i body scanner verranno impiegati in nove aeroporti tra cui quello di Toronto, Montreal e Vancouver, a partire da questo mese, e per il momento verranno usati soltanto sui voli diretti negli Usa, come spiegato dai funzionari.

Ai passeggeri verrà data la possibilità di scegliere tra una perquisizione fisica manuale e passare attraverso il body scanner, come specificato dal ministro dei Trasporti John Baird a Ottawa. “Credo che molti canadesi considerino l’idea di passare sotto a un apparecchio elettronico meno invasiva“, ha aggiunto Baird. L’uso di questi macchinari è stato richiesto dagli Stati Uniti. Il Canada sta discutendo ancora con Washington per vedere, se eventualmente saranno necessarie, che tipo di altre misure di sicurezza adottare.

Il Canada non ha ancora deciso se seguire la richiesta degli Usa di chiedere a tutti i passeggeri provenienti dai 14 Paesi considerati “Stati finanziatori del terrorismo” di sottoporsi a controlli aggiuntivi, secondo quanto riferito da un portavoce del Ministero dei Trasporti. Baird ha detto anche che il governo sta valutando l’uso di personale della sicurezza addestrato per individuare caratteristiche comportamentali che potrebbero indicare che un passeggero rappresenta un potenziale rischio per la sicurezza.

Il ministro ha detto che Ottawa è consapevole che un livello di sicurezza maggiore potrebbe creare problemi al settore aereo, e pertanto sta discutendo con esponenti ddi questa industria dell’impatto economico di queste misure.

Condividi questo articolo su Facebook:

  • Consiglia questo articolo ai tuoi amici:
  • Condividi questo articolo con i tuoi amici:
    Condividi
  • Suggerisci ad un amico tramite email

Articoli simili e interessanti:

Tags:

Autore:

Lascia un commento

Il tuo nome (*)
E-Mail (*)

Il tuo sito web:

Offerte LowCost

Offerte voli e low cost

La tua Pubblicità?

Se sei interessato a pubblicizzare le tue offerte o la tua struttura alberghiera sul nostro sito, contattaci all'indirizzo email info@girandoilmondo.it oppure tramite l'apposito modulo dei contatti.

Iscriviti al Feed

Iscriviti al Feed RSS
Tieniti aggiornato, iscriviti al nostro Feed RSS gratuito e ricevi ogni giorno gli ultimi articoli pubblicati, gratis!