Stai cercando un Volo?


Da

A
Data di partenza

Data di ritorno
Adulti Bambini Neonati

Scrivi il tuo Diario di Viaggio

Scrivi il tuo Diario di Viaggio Condividere le tue esperienze con i viaggiatori su "Girando il Mondo" è facile. Entra ora nella community

Effettua una ricerca

Itinerari di viaggio, guide turistiche, offerte lowcost, news di viaggo?

Itinerari di Viaggio

Cerchi un Itinerario di Viaggio in particolare? Seleziona un continente per velocizzare la tua ricerca

Guide di Viaggio e consigli

Una moltitutine di utili guide per ogni occasione. Tutto quello che c'è da sapere per non farsi trovare mai impreparati...

Quando si parla di pilota automatico e di sistemi informatici di bordo salta inevitabilmente fuori il discorso della possibile abolizione dei piloti e della loro sostituzione con un sistema di computer che, da terra, impartisca ad ogni aereo le istruzioni per volare. L’ipotesi, peraltro già attuata su tanti treni (che però, a differenza degli aerei, sono ancorati a solidissimi binari) è suggestiva e, come taluni suggeriscono, potrebbe porre rimedio al grave problema dei dirottamenti.

In campo militare, i voli senza uomini a bordo già esistono: i cosiddetti “drone” non hanno equipaggio e sono utilizzati essenzialmente in missioni di ricognizione ad alto rischio di abbattimento. Diverso però è il discorso quando si parla di affidare a un computer (e a una serie di ordini trasmessi via radio) un carico di vite umane. In effetti gli automatismi di bordo sono ormai in grado di gestire quasi tutte le fasi di un volo, con la sola eccezione del rullaggio e del decollo, che sono ancora manuali.

Il rullaggio perché le soluzioni per renderlo automatico sono per ora decisamente troppo costose in rapporto ai benefici che se ne ricaverebbero e il decollo, e qui il discorso si fa più interessante, perché, in caso di avarie durante le fasi iniziali del volo si ritiene che la capacità di giudizio e la prontezza di reazione di un equipaggio bene addestrato diano un’affidabilità maggiore di quella che potrebbe garantire un computer. Ve lo immaginate, in caso di avaria durante un decollo, l’effetto di una bella “schermata blu” con tanto di avviso “You need to restart your system”? O più semplicemente, quello di un momentaneo disturbo sui segnali radio?

E quanto alla presunta eliminazione dei rischi di dirottamento, basta pensare, nella giungla di segnali inviati agli aerei che si muovono intorno ad un aeroporto particolarmente trafficato (a volte sono più di duecento simultaneamente), ai danni che un hacker, magari un ragazzino smanettone, potrebbe causare così… solo per divertimento. E poi, parliamoci chiaro, affidereste la vostra vita a un aereo telecomandato? E se, tra i tanti guasti possibili, si rompe proprio il telecomando? No,no… almeno per ora ai comandi di un aereo (così come davanti allo schermo di un radar del controllo) è molto meglio una rassicurante presenza umana.

Articolo di Pietro Pallini, pilota di voli intercontinentali.

Condividi questo articolo su Facebook:

  • Consiglia questo articolo ai tuoi amici:
  • Condividi questo articolo con i tuoi amici:
    Condividi
  • Suggerisci ad un amico tramite email

Articoli simili e interessanti:

Tags:

Autore:

Lascia un commento

Il tuo nome (*)
E-Mail (*)

Il tuo sito web:

Offerte LowCost

Offerte voli e low cost

La tua Pubblicità?

Se sei interessato a pubblicizzare le tue offerte o la tua struttura alberghiera sul nostro sito, contattaci all'indirizzo email info@girandoilmondo.it oppure tramite l'apposito modulo dei contatti.

Iscriviti al Feed

Iscriviti al Feed RSS
Tieniti aggiornato, iscriviti al nostro Feed RSS gratuito e ricevi ogni giorno gli ultimi articoli pubblicati, gratis!