Stai cercando un Volo?


Da

A
Data di partenza

Data di ritorno
Adulti Bambini Neonati

Scrivi il tuo Diario di Viaggio

Scrivi il tuo Diario di Viaggio Condividere le tue esperienze con i viaggiatori su "Girando il Mondo" è facile. Entra ora nella community

Effettua una ricerca

Itinerari di viaggio, guide turistiche, offerte lowcost, news di viaggo?

Itinerari di Viaggio

Cerchi un Itinerario di Viaggio in particolare? Seleziona un continente per velocizzare la tua ricerca

Guide di Viaggio e consigli

Una moltitutine di utili guide per ogni occasione. Tutto quello che c'è da sapere per non farsi trovare mai impreparati...

Questa notte siamo stati svegliati dai violenti tuoni che accompagnavano una fortissima pioggia.

Durante la colazione abbiamo acceso la televisione per la prima volta dal nostro arrivo in Argentina per vedere se qualche meteo venisse trasmesso, in modo da sapere che tempo ci avrebbe accompagnato a Buenos Aires durante la giornata.

Il meteo è stato poco rassicurante segnando pioggia per oggi e per domani, ma noi armati di ombrelli siamo saliti in macchina e siamo partiti. Per arrivare a Buenos Aires nel più breve tempo possibile abbiamo deciso di prendere l’autostrada sulla quale fortunatamente ha solo piovigginato.

Arrivati quasi all’entrata della città abbiamo iniziato a notare qualche cosa di diverso, apparte i grattacieli all’orizzonte, le automobili che fino ad ora avevamo visto in giro lasciavano il posto ad altre molto più recenti, molto simili a quelle che siamo abituati a vedere in Italia.

Arrivati in città il cielo era abbastanza sereno e per tutta la giornata non è caduta nemmeno una goccia d’acqua; usciti dall’autostrada siamo passati per la zona di “Puerto Madero“, un tempo porto commerciale pieno di capannoni dai quali le barche in partenza verso l’europa venivano caricate, oggi trasformati in lussosi negozi e ristoranti, alcuni dei quali italiani. Uno tra i tanti, il ristorante: “La bistecca“.

Prima di avviarci per il centro abbiamo fatto un bel giro in macchina, passando per molte delle zone e delle strade principali della città, come ad esempio Palermo, Avenida de los Libertadores, Avenida Santa Fè, la Costa Nera, 9 de Julio, Florida, La Valle, Corrientes.

Al contrario di quello che abbiamo visto fino ad ora a La Plata, a Buenos Aires sono presenti tantissimi grattacieli e non tutte le strade sono piene di verde; una cosa che mi ha colpito particolarmente è la zona del porto. Qui abbiamo trovato un’aria quasi inrespirabile causata dalle furiose emissioni nell’aria dei gas di scarico dei numerosissimi camion datati che girano in questa zona. Fortunatamente al centro non è cosi, e l’aria torna alla normalità.

Buenos Aires è una città immensa come estensione, basta pensare che una strada del centro in particolare, forse la più grande al mondo, ha ben 22 corsie e come se non bastasse, il traffico è veramente intenso. Non ho mai visto tante automobili tutte insieme, davvero caotico. Per attraversare questa strada da una parte all’altra bisogna aspettare che il semaforo dei pedoni si illumini di verde per ben due volte; con una sola tornata si arriva al massimo fino a metà strada.

Lasciata la macchina in un parcheggio a pagamento ci siamo avviati a piedi in una delle varie strade pedonali piene zeppe di negozi di tutti i tipi. In queste strade sono presenti anche numerosissimi cinema multisala, sale giochi giganti, ristoranti e un centinaio di Mc Donalds.

Abbiamo terminato di fare acquisti verso le 19:30 e siamo dovuti letteralmente scappare dalla città per evitare di restare imbottigliati nel traffico. Verso quest’ora infatti terminava la finale di campionato tra il Boca, squadra di Buenos Aires, e Los Estudiantes, squadra della città de La Plata. Nel caso in cui avesse vinto il Boca in città ci sarebbe stata quasi la fine del mondo. Fortunatamente per noi ha vinto la squadra de Los Estudiantes e siamo potuti rientrare a casa in tutta tranquillità, senza passare per l’autostrada che era intasata dai numerosissimi autobus pieni di tifosi che si recavano nella città della squadra per festeggiare.

Condividi questo articolo su Facebook:

  • Consiglia questo articolo ai tuoi amici:
  • Condividi questo articolo con i tuoi amici:
    Condividi
  • Suggerisci ad un amico tramite email

Articoli simili e interessanti:

Tags:

Autore:

Sono stati ricevuti 3 commenti

  1. allo vi state proprio a diverti sotto la pioggia… 😀

  2. … sig sig.. e pensare che a me è saltato il viaggio il viaggio in Argentina… i ragazzi che dovevo raggiungere hanno pensato bene di finire in oospedale dopo essersi scontrati con uno struzzo……

  3. [quote comment=”254″]… sig sig.. e pensare che a me è saltato il viaggio il viaggio in Argentina… i ragazzi che dovevo raggiungere hanno pensato bene di finire in oospedale dopo essersi scontrati con uno struzzo……[/quote]

    Con uno struzzo ? 😯

Lascia un commento

Il tuo nome (*)
E-Mail (*)

Il tuo sito web:

Offerte LowCost

Offerte voli e low cost

La tua Pubblicità?

Se sei interessato a pubblicizzare le tue offerte o la tua struttura alberghiera sul nostro sito, contattaci all'indirizzo email info@girandoilmondo.it oppure tramite l'apposito modulo dei contatti.

Iscriviti al Feed

Iscriviti al Feed RSS
Tieniti aggiornato, iscriviti al nostro Feed RSS gratuito e ricevi ogni giorno gli ultimi articoli pubblicati, gratis!