Scrivi il tuo Diario di Viaggio
Condividere le tue esperienze con i viaggiatori su "Girando il Mondo" è facile. Entra ora nella community
Effettua una ricerca
Indica con poche parole cosa stai cercando. Es: Itinerari di viaggio, guide turistiche, offerte lowcost, news di viaggo...
Cerchi un hotel?
Booking.com
Itinerari di Viaggio
Cerchi un Itinerario di Viaggio in particolare? Seleziona un continente per velocizzare la tua ricerca

Guide di Viaggio e consigli
Una moltitutine di utili guide per ogni occasione. Tutto quello che c'è da sapere per non farsi trovare mai impreparati...
Viaggio verso un sogno chiamato New York
  • Autore: valentinam
  • Partenza: 25-09-2010
  • Ritorno: 02-10-2010
  • Numero partecipanti:2
  • Spesa a persona: Tra i 1000 e i 2000 euro
Classificazione del viaggio:
Cultura e Arte
Benessere e Relax
Natura e Avventura
Shopping e Divertimento
Adatto a tutti?

Alla scoperta di New York
Alla scoperta di New York

Dopo un sonno ristoratore, si parte per l’avventura. Come prima tappa (dopo una sosta da Starbucks..il famoso STARBUCKS!) ci dirigiamo verso l’Empire…voglio vedere subito Manhattan dall’alto..voglio godere della vista che offre ed iniziare a fantasticare sulle prossime tappe!per fortuna con il mitico City Pass evitiamo un bel po di fila e in poco tempo raggiungiamo la vetta…e…inutile dire che ti lascia a BOCCA APERTA! una giungla di Grattacieli o palazzi più bassi (dipende da dove guardi: Nord, Sud, Ovest, Est)…un reticolo di strade…puntini gialli che si muovono ovunque…ai nostri piedi un mondo che scorre! si intravede Lady Liberty, piccolissima..ma già ne avverti il fascino! Si intravede Ground Zero e il vuoto che ha lasciato…e vedi il rettangolo verde più famoso al mondo: Central Park! dopo un bel po di tempo, a causa del vento (fastidioso e anche freddino) decidiamo di scendere ed incamminarci verso Ground Zero. Sosta al McDonald’s e via..si riparte. camminiamo, camminiamo e camminiamo…dall’alto sembra tutto ravvicinato…ma camminando capiamo che le distanze sono ben più sostanziose..così, decidiamo di usufruire della Metro.

Sarebbe da scriverci un libro sulla metro newyorkese…è un mondo sotterraneo, fatto di persone, culture diverse..tutto ciò che non riesci a vedere sopra per la vastità degli spazi, lo vedi sotto..nelle metro!
Usciti dal mondo sotterraneo, ci troviamo nei pressi di Ground Zero..il caos cittadino si tramuta in un silenzio spaventoso…ogni rumore è attutito laggiù, nella Downtown..un silenzio che sa di rispetto per ciò che questo paese ha vissuto..un rispetto verso tutte le vittime. un cantiere a cielo aperto…dei palazzoni (futuri grattacieli) che vengono su dal nulla…un muro totalmente ricoperto da nomi, ricordi di chi ha perso la vita. Un muro in onore anche dei Pompieri che hanno dato la loro vita per salvare altre vite..per la loro patria. Un museo in onore di tutti loro..per non dimenticare! Dal silenzio assoluto ci spostiamo verso il cuore finanziario della città: Wall Street. Purtroppo è Domenica, il caos lavorativo non c’è..e non ci sono nemmeno i Brokers! un vero peccato! ma ammiriamo lo stesso il luogo e i palazzi…un po antichi, un po moderni…si passeggia nei dintorni di Wall Street. Dai grattacieli si passa a casette minuscole, attaccate le une alle altre…e poi via, si raggiunge Battery Park e il vicino “The Bull”..il famoso Toro che tanto attira i turisti e le foto dei turisti!

Ci addentriamo nelle strade di Manhattan..perchè il bello è proprio girare senza meta, si scoprono i posto più belli! Infatti…arriviamo nei pressi di uno dei tanto giardini sparsi per Manhattan e lì facciamo il primo sorprendente incontro: scoiattoli! una marea di scoiattoli sfacciatissimi, bellissimi, dolcissimi che ti camminano fra i piedi come gatti..che ti vengono incontro se li chiami per dare loro del cibo! una piacevolissima e divertentissima sorpresa!mai avrei immaginato che in una città come New York potessi incontrare scoiattoli come niente fosse… Abbandonato il giardino arriviamo nei pressi di Tribeca e lì si fa un po di sano shopping!poi a cena in un ristorantino niente male (peccato che con l’inglese non andiamo proprio d’accordo, così siamo costretti a prendere il classico Hamburger!)..dopo la cena, esausti dalla giornata e dal fuso che ancora si faceva sentire, si torna a casa a dormire!




Tags:

Autore:

Lascia un commento

Il tuo nome (*)
E-Mail (*)

Il tuo sito web:

Offerte LowCost


La tua pubblicità
Se sei interessato a pubblicizzare le tue offerte o la tua struttura alberghiera sul nostro sito, contattaci all'indirizzo email info@girandoilmondo.it oppure tramite l'apposito modulo dei contatti.
Iscriviti al Feed
Iscriviti al Feed RSS
Tieniti aggiornato, iscriviti al nostro Feed RSS gratuito e ricevi ogni giorno gli ultimi articoli pubblicati, gratis!