Scrivi il tuo Diario di Viaggio
Condividere le tue esperienze con i viaggiatori su "Girando il Mondo" è facile. Entra ora nella community
Effettua una ricerca
Indica con poche parole cosa stai cercando. Es: Itinerari di viaggio, guide turistiche, offerte lowcost, news di viaggo...
Cerchi un hotel?
Booking.com
Itinerari di Viaggio
Cerchi un Itinerario di Viaggio in particolare? Seleziona un continente per velocizzare la tua ricerca

Guide di Viaggio e consigli
Una moltitutine di utili guide per ogni occasione. Tutto quello che c'è da sapere per non farsi trovare mai impreparati...
Viaggio verso un sogno chiamato New York
  • Autore: valentinam
  • Partenza: 25-09-2010
  • Ritorno: 02-10-2010
  • Numero partecipanti:2
  • Spesa a persona: Tra i 1000 e i 2000 euro
Classificazione del viaggio:
Cultura e Arte
Benessere e Relax
Natura e Avventura
Shopping e Divertimento
Adatto a tutti?

The Last Day
The Last Day
The Last Day

La giornata sembrerebbe più soleggiata del giorno prima..ma tutto cambia in un attimo!le tappe erano Met, American Museum of Natural History e finalmente Central Park!e dato che la mattina è piovosa ci rifuggiamo subito all’American Museum, famoso per essere stato set del film “Una notte al Museo”. Qui troviamo riproduzioni di ogni specie animale, dalla più antica all’ultima scoperta. La parte più gettonata è quella dei Dinosauri, un vero spasso! Il city pass ci ha permesso anche di assistere ad una proiezione sulla nascita della terra, nel Planetario interno al Museo.Uno spettacolo molto bello e di effetto..peccato fosse tutto raccontato in Inglese, ovviamente, e di non aver capito NULLA!che grande disgrazia non sapere la lingua del posto!!!Ma a parte queste due particolarità, il museo non ci ha affascinato molto e per l’ora di pranzo siamo fuori diretti verso Central Park, approfittando del momentaneo spiraglio di sole! Entriamo dalla parte West e subito siamo nei pressi di Strawberry Fields, luogo voluto da Yoko Ono per commemorare l’amato John Lennon…ed oggi è un luogo in cui ammiratori portano il loro saluto e ricordo al cantante.qui regna la pace!

Ma d’altronde in quasi tutta Central Park regna la pace..lontano dal caos cittadino, immerso nel verde, tra scoiattoli, prati, laghi, fontane e statue..da Strawberry Fields raggiungiamo la Bethesda Fountain con al centro la statua “Angel of the waters”, apparsa in moltissimi Film americani..un posto tranquillissimo dove potersi rilassare, magari nei portici che si trovano al di sotto della terrazza che si affaccia sulla fontana. Dopodiché raggiungiamo il “Great Lawn”, un immenso ovale erboso, circondato da sentieri, posto più o meno al centro del parco tra la 80 e la 86 Street..appena lo vedi subito hai la tentazione di sdraiarti in questo immenso prato verde e lasciarti trasportare dall’ambiente circostante, ma il tempo non lo permette..e dopo alcune foto e dopo la pioggia insistente ci dirigiamo verso l’Upper East Side e il Met. Questo Museo ha sicuramente una struttura esterna ed interna bellissima..classicheggiante e lontanissima dal moderno MoMa e Guggheneim..ma credo di aver capito che l’Arte non fa per me..infatti dopo aver ammirato alcune parti del museo, attirati dal sole, decidiamo di uscire per passeggiare lungo l’Upper East Side..questa attività mi piace di più!

Questo lungo viale che costeggia la parte Est di Central Park è stato sempre al centro dei miei sogni..alimentati dai tanti film e telefilm ambientati in questa parte di Manhattan, e quindi prima di lasciare New York volevo provare l’ebbrezza di passeggiare per quei luoghi..e scopro scorci bellissimi, case stupende! Chiudiamo in bellezza con Jacqueline Kennedy Onassis Reservoir, uno splendido lago di ben 43 ettari di estensione, intorno al quale è stato realizzato un tracciato di 2,5 km per gli amanti del footing (attenzione, rispettate il senso di marcia).Da contorno faceva il tramonto che sopraggiungeva..ed era tutto più romantico!Sullo sfondo, nella parte opposta del lago, l’Upper West side con i suoi palazzoni che completavano la bellezza del quadro naturale che avevamo davanti gli occhi! Dopo questo spettacolo della natura ci addentriamo un po per le vie dell’upper East Side, salendo verso Harlem..ma poco dopo ci fermiamo nella metro più vicina per tornare a Midtown e rimandare il piccolo Tour alla mattina seguente, quella prima della partenza, prevista nel pomeriggio…




Tags:

Autore:

Lascia un commento

Il tuo nome (*)
E-Mail (*)

Il tuo sito web:

Offerte LowCost


La tua pubblicità
Se sei interessato a pubblicizzare le tue offerte o la tua struttura alberghiera sul nostro sito, contattaci all'indirizzo email info@girandoilmondo.it oppure tramite l'apposito modulo dei contatti.
Iscriviti al Feed
Iscriviti al Feed RSS
Tieniti aggiornato, iscriviti al nostro Feed RSS gratuito e ricevi ogni giorno gli ultimi articoli pubblicati, gratis!