Scrivi il tuo Diario di Viaggio
Condividere le tue esperienze con i viaggiatori su "Girando il Mondo" è facile. Entra ora nella community
Effettua una ricerca
Indica con poche parole cosa stai cercando. Es: Itinerari di viaggio, guide turistiche, offerte lowcost, news di viaggo...
Cerchi un hotel?
Booking.com
Itinerari di Viaggio
Cerchi un Itinerario di Viaggio in particolare? Seleziona un continente per velocizzare la tua ricerca

Guide di Viaggio e consigli
Una moltitutine di utili guide per ogni occasione. Tutto quello che c'è da sapere per non farsi trovare mai impreparati...
Vacanze di Pasqua 2010 in Spagna
Ti trovi in: Home » Festività Varie » Pasqua
Vacanze di Pasqua 2010 in Spagna
Vacanze di Pasqua 2010 in Spagna
Vacanze di Pasqua 2010 in Spagna

Pasqua è una festa molto sentita in Spagna, in tutta la nazione, e si propone con numerose usanze e tradizioni, accolte con grande partecipazione dagli spagnoli.

Possiamo a ben ragione indicare Barcellona come prima tappa del nostro ideale tour in terra spagnola, considerando il fatto che qui si iniziano i festeggiamenti dalla Domenica delle Palme con la benedizione dei ramoscelli di questa pianta bene augurante. Un tempo, però, i rami delle palme venivano tagliati, seccati e trattati per resistere alla luce e all’umidità, mantenendo il colore originale. Oggi si usa decorarle con rosari e dolci di zucchero, oltre che tenerle appese alle finestre per scacciare gli spiriti cattivi.

Nella Catalogna, invece, si usa preparare un’ottima torta, la Mona, ricca di decorazioni: uova di cioccolato, figure che rappresentino personaggi delle fiabe, piume e fiori. La tradizione vuole che siano il padrino o la madrina a regalarne una al proprio figlioccio.

Ma il culmine delle celebrazioni avviene senza dubbio a Siviglia. Tutta la Settimana Santa è una settimana densa di feste e di riti, svolti per lo più in abiti tradizionali e organizzati da confraternite e gruppi di fedeli (hermanades e cofradías).

La processione inizia in Plaza de la Campana e termina nella Cattedrale, in cui ci si raccoglie in preghiera e si fa penitenza. A voler essere più precisi, la processione non è una sola ma diverse decine in vari giorni, fino alle prime luci della mattina del Venerdì Santo.

Gli appartenenti alle confraternite si possono distinguere dal colore differente delle tuniche indossate, poiché il volto è totalmente nascosto da un cappuccio. Già che vi trovate, prendete nota, e assaggiate i piatti tipici del periodo, baccalà e dolci torrijas.



Tags:

Autore:

Lascia un commento

Il tuo nome (*)
E-Mail (*)

Il tuo sito web:

Offerte LowCost


La tua pubblicità
Se sei interessato a pubblicizzare le tue offerte o la tua struttura alberghiera sul nostro sito, contattaci all'indirizzo email info@girandoilmondo.it oppure tramite l'apposito modulo dei contatti.
Iscriviti al Feed
Iscriviti al Feed RSS
Tieniti aggiornato, iscriviti al nostro Feed RSS gratuito e ricevi ogni giorno gli ultimi articoli pubblicati, gratis!