Scrivi il tuo Diario di Viaggio
Condividere le tue esperienze con i viaggiatori su "Girando il Mondo" è facile. Entra ora nella community
Effettua una ricerca
Indica con poche parole cosa stai cercando. Es: Itinerari di viaggio, guide turistiche, offerte lowcost, news di viaggo...
Cerchi un hotel?
Booking.com
Itinerari di Viaggio
Cerchi un Itinerario di Viaggio in particolare? Seleziona un continente per velocizzare la tua ricerca

Guide di Viaggio e consigli
Una moltitutine di utili guide per ogni occasione. Tutto quello che c'è da sapere per non farsi trovare mai impreparati...
ESTA: Il visto elettronico per accedere negli United States

Non tutti sapranno che da Settembre sono entrate in vigore nuove regole per accedere negli United States. Con le modifiche apportate, senza pagare l’ESTAElectronic System for Travel Authorization” da 14 dollari non sarà più possibile accedere negli Stati Uniti d’America. Da questo 8 Settembre, la nuova procedura d’accesso prevede la quota quale parte integrante del programma Visa Waiver: 14 dollari che andranno a coprire i costi della pratica e l’autorizzazione al viaggio. Praticamente una vera e propria autorizzazione elettronica di viaggio che tutti i paesi facenti parte del Visa Waiver Program, fra cui l’Italia insieme ad altre 35 nazioni, debbono ottenere prima di viaggiare in aereo o in nave negli USA.

In vigore dal 12 Gennaio 2009 questa pratica fu creata per legge nel 2007 per aggiungere ulteriori parametri di sicurezza al Department of Homeland Security, permettendo di determinare in anticipo, cioè prima del viaggio, la compatibilità di un individuo di entrare o no negli USA. Diversa da un visto, l’ESTA viene fatta personalmente dal viaggiatore, che è tenuto ad indicare, fra le altre cose, i dati relativi al passaporto e ai giorni previsti di arrivo e partenza. Anche se la destinazione finale del viaggio non sono gli Stati Uniti i viaggiatori devono registrarsi con la denominazione “In Transit” per evitare problematiche di accesso sugli aerei o sulle navi che transitano nei territori degli Stati Uniti. E’ consigliato richiederla almeno 72 ore prima del viaggio ed è valida per almeno due anni o fino alla scadenza del passaporto, qualora questa scada prima dei due anni.

esta

Una volta completata la registrazione ESTA sul sito internet appositamente creato, il viaggiatore viene informato immediatamente, nel giro di pochi secondi, circa il consenso al suo viaggio negli USA. Il pagamento online può avvenire per mezzo di carta di credito MasterCard, VISA, American Express e Discover ed è naturalmente sicuro e protetto durante la transazione. Chi è già in possesso di ESTA non ha necessità di pagare la quota richiesta al momento dell’aggiornamento per un nuovo viaggio. Ad esempio se si necessita correggere un indirizzo email sbagliato, o di aggiornare il numero del volo o l’indirizzo dell’alloggio potrete farlo senza particolari problemi e senza pagare nuovamente.

Per i viaggiatori cittadini di un paese facente parte del Visa Waiver Program non c’è più la necessità di riempire il modulo I-94W (un cartoncino verde) che usualmente si compilava a bordo dell’aereo o della nave. Anche l’Australia ha un programma simile all’ESTA, l’Electronic Travel Authority che si richiede similarmente per via elettronica. Altri paesi del mondo richiedono il pagamento di una quota per accedere: 56 paesi richiedono tra i 14 ed i 100 dollari, ma spesso alcune di queste quote restano sconosciute poiché già incluse nelle tasse incluse nei biglietti aerei.

Naturalmente i viaggiatori sono invitati a procedere per tempo nella richiesta dell’ESTA facilitando le procedure d’accettazione al viaggio, consentendo in tempo lecito di provvedere alla richiesta di un visto che può essere effettuato solo per appuntamento presso la più vicina sezione consolare disponibile.



Tags:

Autore:

E' stato ricevuto un solo commento

  1. Per andare a Vancouver c’è bisogno del visto?

Lascia un commento

Il tuo nome (*)
E-Mail (*)

Il tuo sito web:

Offerte LowCost


La tua pubblicità
Se sei interessato a pubblicizzare le tue offerte o la tua struttura alberghiera sul nostro sito, contattaci all'indirizzo email info@girandoilmondo.it oppure tramite l'apposito modulo dei contatti.
Iscriviti al Feed
Iscriviti al Feed RSS
Tieniti aggiornato, iscriviti al nostro Feed RSS gratuito e ricevi ogni giorno gli ultimi articoli pubblicati, gratis!