Scrivi il tuo Diario di Viaggio
Condividere le tue esperienze con i viaggiatori su "Girando il Mondo" è facile. Entra ora nella community
Effettua una ricerca
Indica con poche parole cosa stai cercando. Es: Itinerari di viaggio, guide turistiche, offerte lowcost, news di viaggo...
Cerchi un hotel?
Booking.com
Itinerari di Viaggio
Cerchi un Itinerario di Viaggio in particolare? Seleziona un continente per velocizzare la tua ricerca

Guide di Viaggio e consigli
Una moltitutine di utili guide per ogni occasione. Tutto quello che c'è da sapere per non farsi trovare mai impreparati...
Altopiano della Sila: per scoprire la Calabria in inverno
Ti trovi in: Home » Itinerari di Viaggio » Europa » Italia » Calabria
Altopiano della Sila: per scoprire la Calabria in inverno
Altopiano della Sila: per scoprire la Calabria in inverno
Altopiano della Sila: per scoprire la Calabria in inverno
Altopiano della Sila: per scoprire la Calabria in inverno
Altopiano della Sila: per scoprire la Calabria in inverno

Da sempre si è abituati ad associare una vacanza in Calabria a mare, sole, caldo e estate, ma non è solamente così. Questa regione, infatti, costituisce una meta ideale anche per un perfetto soggiorno invernale, con tanto di freddo e neve d’ordinanza. L’altopiano della Sila, per esempio, garantisce maestosi paesaggi innevati e strutture ricettive perfettamente attrezzate per la pratica dello sci, tanto da far invidia alle più blasonate località sciistiche del nord Italia. Si tratta di un altopiano di 1700 km quadrati, ubicato in uno splendido contesto di boschi, radure  e torrenti, il tutto ad un’altitudine media di 1200 metri, con il picco di Monte Botte Donato, che misura 1928 metri. La Sila si trova nel cuore della Calabria, precisamente tra le province di Cosenza, Catanzaro e Crotone ed è storicamente suddivisa in tre parti: Sila Grande, Sila Piccola e Sila Greca, che insieme costituiscono il Parco Nazionale della Sila. Nell’immaginario collettivo, questo territorio è famoso per le grandi nevicate, per la stabile presenza dei lupi, per i pregiatissimi funghi porcini e per gli splendidi laghi artificiali, che sorgono dove un tempo ne esistevano di naturali (Ampollino, Arvo e Cecita). La Sila ha quattro principali località turistiche: Camigliatello Silano, Lorica, Villaggio Mancuso e Villaggio Palombosila, che da sole costituiscono un ottimo e suggestivo itinerario per una fantastica vacanza invernale.

Cominciamo da Lorica, situata ai piedi del monte Botte Donato, sulla riva del lago Arvo. Caratteristica fondamentale di questo luogo è l’impianto di risalita in località Cavaliere, che porta dritto sulla cima del monte più alto di tutta la Sila, ovvero il sovracitato Botte Donato. Lorica, inoltre, è sede principale del Parco Nazionale della Sila e anche di un grandissimo e molto frequentato campeggio. Di recente, è stata poi installata un modernissima pista di bob artificiale, lunga circa 1000 metri, la quale, insieme all’efficienza delle strutture alberghiere e ricettive del posto, ha contribuito a fare di Lorica una delle località più importanti del panorama silano. Altro posto da non lasciarsi sfuggire è Villaggio Mancuso, situato nella Sila Piccola, precisamente sotto il comune di Taverna. Questa località presenta una forte vocazione sciistica  fin dagli anni 30’ e si distingue per le decorazioni fatte con listelli di legno bianchi e scuri che adornano le case e le villette presenti in loco, le quali riportano direttamente allo stile delle baite svizzere. A soli 500 metri da  Villaggio Mancuso, sorge il Centro Visitatori Area Sila Piccola del Parco Nazionale, che offre moltissime attrattive culturali e naturalistiche.

Sempre nei pressi del suddetto villaggio giace la riserva biogenetica della Poverella, così come gli impianti invernali della Circilla. La più famosa località montana della Calabria è però Camigliatello Silano, posto in zona centrale dell’altopiano silano, il quale si distingue per la presenza di ottimi impianti di risalita e piste per gli sport invernali, oltre che per lo straordinario scenario offerto, composto da fitti boschi di conifere . Altro tratto distintivo della ridente località montana è la grande offerta di prodotti artigianali e gastronomici tipici, la quale si fa ancora più rilevante durante il periodo dei funghi porcini, in cui Camigliatello diventa un punto di riferimento per tutti i compratori di questo prodotto e il mercatino locale assume un’importanza economica notevole. Per finire, la meta più attrezzata della Sila è Villaggio Palumbosila, costruito sulle pendici del monte Gariglione e affacciato sul lago Ampollino. Questa località si distingue per la presenza di ville, residence e alberghi immersi nella maestosa foresta di pini e faggi secolari, nonché per le piste artificiali di bob, gli impianti di risalita e il Palaghiaccio. Oltre alla possibilità di intraprendere attività sciistiche utilizzando impianti di elevatissima qualità, il territorio silano offre altri itinerari, ugualmente piacevoli: quelli gastronomici. Come tutta la regione Calabria, anche la zona della Sila è ricca di prodotti tipici, che assumono anche una forte rilevanza nell’economia del territorio.

Tra i tanti spiccano il Caciocavallo Silano DOP, la soppressata, la salsiccia e la pancetta, il capocollo, le conserve di sottoli e sottaceti, tra cui troviamo quelle rinomate di funghi, peperoni e olive, così come gli squisiti dolci silani, come la “Pitta ‘mpigliata”, a base di pasta sfoglia, uva passa, noci e mandorle tritate. In conclusione, per soddisfare vista e palato, una vacanza tra i magici scenari della Sila è proprio quello che ci vuole.



Tags:

Autore:

Lascia un commento

Il tuo nome (*)
E-Mail (*)

Il tuo sito web:

Offerte LowCost


La tua pubblicità
Se sei interessato a pubblicizzare le tue offerte o la tua struttura alberghiera sul nostro sito, contattaci all'indirizzo email info@girandoilmondo.it oppure tramite l'apposito modulo dei contatti.
Iscriviti al Feed
Iscriviti al Feed RSS
Tieniti aggiornato, iscriviti al nostro Feed RSS gratuito e ricevi ogni giorno gli ultimi articoli pubblicati, gratis!