Scrivi il tuo Diario di Viaggio
Condividere le tue esperienze con i viaggiatori su "Girando il Mondo" è facile. Entra ora nella community
Effettua una ricerca
Indica con poche parole cosa stai cercando. Es: Itinerari di viaggio, guide turistiche, offerte lowcost, news di viaggo...
Cerchi un hotel?
Booking.com
Itinerari di Viaggio
Cerchi un Itinerario di Viaggio in particolare? Seleziona un continente per velocizzare la tua ricerca

Guide di Viaggio e consigli
Una moltitutine di utili guide per ogni occasione. Tutto quello che c'è da sapere per non farsi trovare mai impreparati...
Orrido di Bellano
Ti trovi in: Home » Itinerari di Viaggio » Europa » Italia » Lombardia
Orrido di Bellano
Orrido di Bellano

Sulla sponda orientale del lago di Como, alle appendici del Monte Muggio e alla foce del torrente Pioverna, spunta un caratteristico borgo antico: Bellano, che non ha nulla da invidiare i vicini Bellagio e Menaggio. Dal poetico lungolago si può prendere una delle tante stradine che si addentrano nel borgo e che regalano allo sguardo splendidi scorci panoramici. Nel centro storico si trovano edifici religiosi di notevole interesse storico-artistico.

La Chiesa Parrocchiale dei Santi Nazario e Celso è Monumento Nazionale. Costruita dai Maestri Comacini nel XIV secolo è caratterizzata da un grande rosone decorato da preziose trine di terracotta. L’interno, a tre navate, è ornato da affreschi della scuola lombarda, cappeggiati dall’opera di Bernardo Luini che raffigura la Madonna delle Rose.

Di fronte alla Parrocchiale si trova la Chiesa di Santa Marta. Edificata nel XV secolo ospita al suo interno numerose opere di artisti lombardi. La Chiesa fu sede dell’omonima confraternita che venne soppressa nel 1786.

Vicino al torrente Pioverna si trova la Chiesa dei Santi Rocco e Sebastiano al Ponte la cui costruzione nel 1489 è attestata dalla data incisa sull’architrave del portale.

Nella parte più antica di Bellano si trova la Chiesa di San Nicolao, anticamente il perno per la religiosità di tutta la zona. Attualmente sconsacrata, è proprietà dell’Amministrazione comunale e sede di iniziative culturali.

Poco distante dal centro storico, nella frazione di Lezzeno, si può visitare il Santuario della Madonna delle Lacrime. L’edificio, situato su un colle da cui si può godere uno splendido panorama, fu legato in origine al movimento antiluterano rappresentando un ammonimento antieretico. Sede del miracolo secentesco, quando un contadino vide l’immagine della Madonna piangere sangue, oggi è meta di numerosi pellegrinaggi.

Esempio straordinario di archeologia industriale è l’ex-cotonificio,in pietra di Moltrasio.

Da non perdere è l’Orrido, meraviglia naturalistica unica al mondo. “Nacque” circa 15 milioni di anni fa, quando nell’era glaciale le acque del torrente Pioverna presero a scorrere vorticosamente a valle. Nel corso del tempo il torrente scolpì il fondovalle e si scavò un solco stretto e fondo fino al Lario. In passato, il flusso delle acque saltava a cascata da un gradino roccioso che oggi, a causa dell’erosione, ha fatto arretrare la cascata lasciando la spettacolare gola dell’orrido. All’inizio dell’orrido c’è la Casa del Diavolo, una torretta a quattro piani uniti da una scala a chiocciola che deve il nome alle figure mitologiche che decorano l’ultimo piano.

Bellano è anche un luogo ideale di sosta per chi percorre il Sentiero del Viandante, antica via di comunicazione riportata alla luce dall’”Azienda di Promozione Turistica del lecchese”.

Il 5 gennaio a Bellano si svolge una delle manifestazioni più antiche del borgo: la Festa della Pesa Vegia risale al 1606 quando il Conte di Fuentes ripristinò l’uso delle vecchie unità di misura. Ogni anno i bellanesi, in occasione di questa manifestazione, creano un presepe vivente e organizzano un falò sul molo.

La cucina di Bellano è lacustre-brianzola-montana:non mancano quindi piatti a base di pesce (tra cui la grigliata di pesce del Lario), polenta, formaggi e salumi. Tra i dolci anche la crema del Lario.

Il clima mite e umido tipico del lago di Como rende il caldo estivo non opprimente e il freddo invernale non rigido. Tuttavia, il periodo migliore per visitare Bellano è la primavera, momento ideale per romantiche escursioni in barca.



Tags:

Autore:

Lascia un commento

Il tuo nome (*)
E-Mail (*)

Il tuo sito web:

Offerte LowCost


La tua pubblicità
Se sei interessato a pubblicizzare le tue offerte o la tua struttura alberghiera sul nostro sito, contattaci all'indirizzo email info@girandoilmondo.it oppure tramite l'apposito modulo dei contatti.
Iscriviti al Feed
Iscriviti al Feed RSS
Tieniti aggiornato, iscriviti al nostro Feed RSS gratuito e ricevi ogni giorno gli ultimi articoli pubblicati, gratis!