Scrivi il tuo Diario di Viaggio
Condividere le tue esperienze con i viaggiatori su "Girando il Mondo" è facile. Entra ora nella community
Effettua una ricerca
Indica con poche parole cosa stai cercando. Es: Itinerari di viaggio, guide turistiche, offerte lowcost, news di viaggo...
Cerchi un hotel?
Booking.com
Itinerari di Viaggio
Cerchi un Itinerario di Viaggio in particolare? Seleziona un continente per velocizzare la tua ricerca

Guide di Viaggio e consigli
Una moltitutine di utili guide per ogni occasione. Tutto quello che c'è da sapere per non farsi trovare mai impreparati...
Castel Monforte, il castello simbolo di Campobasso
Ti trovi in: Home » Itinerari di Viaggio » Europa » Italia » Molise
Castel Monforte, il castello simbolo di Campobasso
Castel Monforte, il castello simbolo di Campobasso
Castel Monforte, il castello simbolo di Campobasso
Castel Monforte, il castello simbolo di Campobasso

Un luogo storico ricco di fascino in Molise è senz’altro il Castello di Monforte, sull’omonima collina di Campobasso, un tempo chiamata “Montebello”, a 750 metri sul mare. Vi si arriva percorrendo un sentiero altrettanto storico nel nucleo antico della città, lungo il quale si possono ammirare anche alcune tra le chiese più interessanti ed antiche della zona. In cima alla strada, ecco il maniero, che resta testimone severo e armonioso di un’altra epoca.

Il castello è circondato da molto verde e sovrasta con la sua struttura imponente l’intera città, di cui costituisce un indiscusso emblema. La datazione del castello non è certa, ma si presuppone sia stato costruito dai Longobardi e poi rafforzato dai Normanni.  Uno dei progetti di ammodernamento, ampliamento e fortificazione della struttura è attribuito al conte Nicola di Gambatesa, detto anche Cola Monforte: dovrebbe risalire forse al 1458 ed essersi reso necessario dopo il terremoto del 1456, ma la base del castello sembra appunto pre-esistente, come testimoniato anche da una pergamena del 1375. E’ possibile d’altronde ammirare lo stemma della famiglia, una croce “accantonata” da quattro rose, sul portale del castello, oltre che su una delle porte della mura di cinta della città, quella di S. Antonio Abate. Le mura contano ben sei porte, tuttora visibili, ognuna con una sua torre. Si pensa che proprio nel Quattrocento la fortezza visse il suo periodo di massimo splendore, quando ebbe un ruolo militare molto importante ai tempi della guerra tra Giovanni d’Angiò e Ferrante d’Aragona per il possesso del regno di Napoli.

Seguì poi invece una fase di decadenza, connessa alla crisi politica che l’intera zona attraversò, ma anche alla sua funzione sempre strettamente militare. Pare che il maniero sia appartenuto ai Carafa fino al 1742; quel che è certo è che fu restaurato nel 1937.

Il castello ha una pianta rettangolare, a cui angoli sorgono quattro torri circolari, aggiunte proprio da Nicola Monforte. Attualmente vi si entra dall’ingresso situato sul piazzale dei Monti, di fronte alla chiesa della Madonna del Monte, ma ci sono state nel tempo altre entrate; durante il Medioevo, si entrava nella fortezza dal lato meridionale grazie ad un ingresso oggi murato e un ponte levatoio su un fossato: di quest’ultimo si possono notare i resti, mentre del ponte rimangono solo i fori attraverso cui passavano le corde per sollevarlo, detti “buche pontate”.

Sulle pareti del castello ci sono alcune finestre quadrate, che si ritengono successive rispetto alla probabile originaria costruzione medievale, diverse feritoie e merlature guelfe, restaurate di recente. L’interno del maniero non ha un soffitto; presenta un ampio cortile in cui restano le tracce delle scale che un tempo portavano ai piani superiori. Sulla sinistra dell’ingresso del castello c’è il Sacrario dei Caduti in guerra. Una scalinata porta alla parte superiore del castello, da cui è possibile ammirare tutta la sua città e le sue campagne.

Quelle che un tempo erano invece le prigioni, servono da fine Ottocento per la raccolta delle acque. Il castello inoltre oggi ospita la Stazione Meteorologica dell’Aviazione italiana.



Tags:

Autore:

Lascia un commento

Il tuo nome (*)
E-Mail (*)

Il tuo sito web:

Offerte LowCost


La tua pubblicità
Se sei interessato a pubblicizzare le tue offerte o la tua struttura alberghiera sul nostro sito, contattaci all'indirizzo email info@girandoilmondo.it oppure tramite l'apposito modulo dei contatti.
Iscriviti al Feed
Iscriviti al Feed RSS
Tieniti aggiornato, iscriviti al nostro Feed RSS gratuito e ricevi ogni giorno gli ultimi articoli pubblicati, gratis!