Scrivi il tuo Diario di Viaggio
Condividere le tue esperienze con i viaggiatori su "Girando il Mondo" è facile. Entra ora nella community
Effettua una ricerca
Indica con poche parole cosa stai cercando. Es: Itinerari di viaggio, guide turistiche, offerte lowcost, news di viaggo...
Cerchi un hotel?
Booking.com
Itinerari di Viaggio
Cerchi un Itinerario di Viaggio in particolare? Seleziona un continente per velocizzare la tua ricerca

Guide di Viaggio e consigli
Una moltitutine di utili guide per ogni occasione. Tutto quello che c'è da sapere per non farsi trovare mai impreparati...
Festival dell’Oriente di Massa Carrara, in Toscana
Ti trovi in: Home » Itinerari di Viaggio » Europa » Italia » Toscana
Festival dell’Oriente di Massa Carrara, in Toscana
Festival dell’Oriente di Massa Carrara, in Toscana

Se volete godervi una full immersion nel mondo orientale, non dovrete necessariamente prendere un aereo e raggiungere l’Asia. A Massa Carrara (Toscana) infatti, dal 29 al 31 ottobre, numerose culture come quelle Cinesi, Giapponesi, Tibetane, Indiane, Vietnamite, Filippine e Thailandesi si riuniranno in città per portare in scena le loro tradizioni millenarie in occasione del Festival dell’Oriente, dove mostre fotografiche, gastronomia tipica, cerimonie antiche, medicine naturali, concerti, danze e una moltitudine di arti marziali si alterneranno in un continuo e avvincente susseguirsi di spettacoli, incontri, seminari ed esibizioni.

All’interno del complesso fieristico CarraraFiere, oltre quarantamila metri quadrati al coperto aspettano i visitatori con colori, musiche e profumi provenienti da terre così lontane. All’ingresso si viene subito accolti dall’aroma della cucina cinese, giapponese, indiana e thailandese. Un trionfo di sapori orientali autentici, dai gamberi alla tailandese alle seppie con patate al curry, dal sushi e sashimi al pollo alle mandorle e funghi all’indiana, fino al maiale saltato con bambù alla cinese, il tutto innaffiato con sakè e birra giapponese. Senza dimenticare i dolci, come i biscotti di mandorle, il budino alle otto gemme e le mele pechinesi caramellate.

Ogni paese rappresenterà le suggestive cerimonie tradizionali in modo da farvi immergere il più possibile nella cultura orientale. Il programma è quasi infinito: c’è la cerimonia del tè, del Gange, del fuoco, della mandala e delle lanterne galleggianti, la vestizione del kimono e la pulitura delle antiche spade katane, il cerimoniale vedico dei guerrieri, la pietra lavorata dall’acqua e il bagno alle divinità. E poi le danze, del drago, del leone e della geisha, delle principesse, della spada e degli incantatori di serpenti, dei ventagli, con le ali di Iside, e ancora le misteriose Phutthanupha, Raqs Sharqi e Tawai Muu.

Non manca certo la possibilità per approfondire la conoscenza delle diverse culture. Sul Giappone oltre all’ikebana, l’arte di disporre i fiori recisi, c’è un corso di Yuzen che in tre ore insegna le tecniche per decorare la stoffa de kimono. In alternativa si può sperimentare lo Shodo, l’arte della calligrafia con pennello. La Cina riserva molti appuntamenti sulla medicina tradizionale, ma non solo. È possibile imparare le tecniche di meditazione e concentrazione, partecipare a pratiche millenarie di lunga vita come la famosa danza energetica del Taijiquan o il Qigong, con cui si apprende il controllo del respiro per aumentare la forza vitale.

L’incontro con le Filippine si concentra sulle danze – Tinikling, Pandanggo sa Ilaw e Kuratsa – ma prevede anche l’esposizione di costumi tradizionali e oggetti d’artigianato ornamentali fatti con materiali locali, come conchiglie, foglie di palma, rattan, abaca e legno. In Tibet i canti e le danze tradizionali si affiancano alla medicina, alla scultura, alla scrittura e al tipico artigianato rituale, mentre il Vietnam e’ incentrato sulle arti marziali presentate dal Maestro Bao Lan, discendente dalla famiglia dell’ultimo imperatore vietnamita Bao Dai. La partecipazione dell’India porta al festival il mondo dello yoga in ogni sua declinazione, con corsi gratuiti e gare, ma anche trasposto in musica, pittura e danza.

La manifestazione è poi imperdibile per gli appassionati di arti marziali. A Massa Carrara arriveranno oltre quattromila atleti da novanta nazioni, pronti a cimentarsi con i campionati del mondo e la maratona marziale, un affascinante spettacolo sul palco centrale dove saranno di scena alcuni fra i più prestigiosi e noti esponenti delle arti marziali. Quaranta gli stili che si potranno ammirare in gare Coni e stage internazionali.



Tags:

Autore:

Lascia un commento

Il tuo nome (*)
E-Mail (*)

Il tuo sito web:

Offerte LowCost


La tua pubblicità
Se sei interessato a pubblicizzare le tue offerte o la tua struttura alberghiera sul nostro sito, contattaci all'indirizzo email info@girandoilmondo.it oppure tramite l'apposito modulo dei contatti.
Iscriviti al Feed
Iscriviti al Feed RSS
Tieniti aggiornato, iscriviti al nostro Feed RSS gratuito e ricevi ogni giorno gli ultimi articoli pubblicati, gratis!