Scrivi il tuo Diario di Viaggio
Condividere le tue esperienze con i viaggiatori su "Girando il Mondo" è facile. Entra ora nella community
Effettua una ricerca
Indica con poche parole cosa stai cercando. Es: Itinerari di viaggio, guide turistiche, offerte lowcost, news di viaggo...
Cerchi un hotel?
Booking.com
Itinerari di Viaggio
Cerchi un Itinerario di Viaggio in particolare? Seleziona un continente per velocizzare la tua ricerca

Guide di Viaggio e consigli
Una moltitutine di utili guide per ogni occasione. Tutto quello che c'è da sapere per non farsi trovare mai impreparati...
La Sagrada Familia, simbolo di Barcellona
Ti trovi in: Home » Itinerari di Viaggio » Europa » Spagna » Catalogna
La Sagrada Familia, simbolo di Barcellona

Non si può restare indifferenti al fascino della Sagrada Familia, una tra le principali attrattive della città di Barcellona. Considerata il più grande capolavoro dell’architetto Antoni Gaudì, la basilica (perché non si tratta di una cattedrale, a dispetto delle apparenze), ancora in costruzione, è infatti uno tra i simboli della città e tappa obbligata per tutti coloro che la visitano.

Gaudì appartiene a quel gruppo di architetti legati al Modernismo catalano (tra questi Luis Domenech y Montaner e Josep Puig y Cadafalch), accomunati dal gusto per l’accostamento bizzarro e imprevisto, capace di sovvertire qualsiasi riferimento stilistico. E la Sagrada Familia ne è un esempio.

I lavori per costruire la basilica, il cui nome completo in lingua catalana è Temple Expiatori de la Sagrada Familia, cominciarono nel 1882, e probabilmente proseguiranno ancora per molti anni. Il progetto della chiesa nacque pressappoco nel 1866, con l’Associazione Spirituale dei Devoti di San Giuseppe, mentre l’incarico a Gaudì, che dedicò alla costruzione della basilica molti anni della sua vita, arrivò nel 1883. D’altronde l’architetto stesso, che concepiva l’arte come un piano costantemente in itinere, ha rielaborato più volte il progetto iniziale, integrandolo con aggiunte o con eventuali correzioni. E forse proprio per questo la Sagrada Familia è oggi ancora incompiuta.

Dal punto di vista architettonico, e’ interessante analizzarne lo stile, davvero eterogeneo e di difficile collocazione. Se infatti inizialmente il progetto della chiesa la voleva, in qualche modo, ispirata ai criteri dello stile neogotico, successivamente, si lasciò molto più spazio a quella che può essere definita una vera e propria architettura fantastica. Ne sono un chiaro esempio le quattro torri, simili ai castelli di sabbia gocciolanti dei bambini e ispirate ai termitai, in cima alle quali campeggiano delle cuspidi di forma geometrica, ricoperte da ceramiche con colori brillanti.

Gaudì morì improvvisamente nel 1926. I lavori vennero ripresi soltanto parecchi anni dopo, con il recupero del progetto originale. In base a quest’ultimo, le torri previste sarebbero addirittura 18. Le facciate della Chiesa, invece, saranno tre (finora ne sono state realizzate solo due, la facciata della Natività e quella della Passione). Probabilmente ci vorranno ancora molti anni prima di poter ammirare in tutto il suo splendore la Sagrada Familia.



Tags:

Autore:

Lascia un commento

Il tuo nome (*)
E-Mail (*)

Il tuo sito web:

Offerte LowCost


La tua pubblicità
Se sei interessato a pubblicizzare le tue offerte o la tua struttura alberghiera sul nostro sito, contattaci all'indirizzo email info@girandoilmondo.it oppure tramite l'apposito modulo dei contatti.
Iscriviti al Feed
Iscriviti al Feed RSS
Tieniti aggiornato, iscriviti al nostro Feed RSS gratuito e ricevi ogni giorno gli ultimi articoli pubblicati, gratis!