Scrivi il tuo Diario di Viaggio
Condividere le tue esperienze con i viaggiatori su "Girando il Mondo" è facile. Entra ora nella community
Effettua una ricerca
Indica con poche parole cosa stai cercando. Es: Itinerari di viaggio, guide turistiche, offerte lowcost, news di viaggo...
Cerchi un hotel?
Booking.com
Itinerari di Viaggio
Cerchi un Itinerario di Viaggio in particolare? Seleziona un continente per velocizzare la tua ricerca

Guide di Viaggio e consigli
Una moltitutine di utili guide per ogni occasione. Tutto quello che c'è da sapere per non farsi trovare mai impreparati...
Diga di Hoover, meraviglia dell’architettura moderna
Diga di Hoover, meraviglia dell’architettura moderna
Diga di Hoover, meraviglia dell’architettura moderna
Diga di Hoover, meraviglia dell’architettura moderna

Avete poche ore a disposizione, ma volete vedere ugualmente qualcosa che “lasci il segno”, senza provare la sgradevole sensazione di fare le cose di fretta? Bene, una visita alla Diga di Hoover è proprio quello che fa per voi. La diga di Hoover (o Boulder Dam), è di tipo arco-gravità, realizzata in calcestruzzo armato e situata nel Black Canyon del fiume Colorado, esattamente sul confine tra lo stato dell’Arizona e quello del Nevada, negli Stati Uniti.

La suddetta struttura, è considerata tra le 10 meraviglie dell’Architettura Moderna mondiale. La sua  costruzione, iniziata nel 1931, fu completata nel 1935 e i motivi della sua edificazione furono sostanzialmente  quelli di fornire canali d’acqua per l’irrigazione, facilitare il controllo delle piene e produrre energia idroelettrica. Questo capolavoro vanta misure di tutto rispetto, con un’altezza di 221 m e una base lunga 201 m. La celebre diga deve il suo nome a Herbert Hoover,  colui che si battè per la realizzazione di quest’opera, prima in veste di Segretario del Commercio e, in seguito, come presidente degli Usa. L’ambizioso progetto fu affidato a Frank T Crow, celebre capoingegnere, già fautore di altre importanti costruzioni simili.

Per questo luogo, fondamentale è la vicinanza a Las Vegas (circa 48 miglia), che gli consente di essere inserito in molti itinerari. Una proposta imperdibile è quella fatta da molte compagnie aeree locali, che offrono tour in elicottero con partenza da Las Vegas e arrivo alla diga di Hoover, così da poter gustare dall’alto la magia del luogo, amplificandone la magnificenza. Per chi ama i pacchetti “all inclusive”, la cosa migliore è una gita a bordo della “Desert Princess”, un battello che può portare fino a 300 passeggeri e che  permette di attraversare tutto il lago Mead, un lago artificiale formato dall’indotto della diga,  fino a giungere alla  Hoover Dam, includendo anche un pranzo in loco e una visita alla deliziosa fabbrica di cioccolato Ethel M’s (quella dei celeberrimi M & M’s), situata nei pressi.

Questa breve Crociera parte tutti i giorni (esclusa la Domenica) e garantisce la percorrenza di un itinerario davvero completo, con tutte le guide e gli esperti del caso. Se invece si possiede un’auto, ci si vuole addentrare in un’avventura on-the-road e visitare la diga per conto proprio, traffico permettendo, partendo da Las Vegas  il viaggio durerà non più di mezz’ora e sarà un tragitto fantastico, in cui ci si troverà accerchiati dalle acque blu del lago Mead, che stridono fortemente col deserto circostante. Lungo questo percorso si trovano molti hotel e alloggi a buon mercato, dove prenotare una camera nel caso in cui si facesse tardi. L’unico neo in cui potrete imbattervi, è un posto di blocco che precede la diga e  rallenta molto il traffico, ma che è necessario, in quanto questo luogo potrebbe essere un obbiettivo per azioni terroristiche.

Si sta comunque cercando rimedio agli ingorghi causati dalla postazione di controllo, attraverso la costruzione di un panoramico ponte che sormonta la diga e la oltrepassa, destinato, ovviamente, al traffico non diretto alla Hoover Dam, ma verso altri luoghi. In cantiere c’è già anche l’edificazione di un’autostrada, che sostituirà l’attuale e insufficiente strada presente sul posto. Se si è giunti alla meta,  da tenere ben presente è che qui le temperature sono molto elevate, quindi è raccomandabile lasciare l’auto negli appositi parcheggi coperti: le vostre gomme ve ne saranno molto grate! L’inizio della diga è caratterizzato dalla presenza delle Intake Towers, quattro torri alte 103 metri e larghe 38, che riforniscono le turbine idroelettriche generatrici di corrente.

Imbattendovi in un tale capolavoro di modernità, sarà difficile riuscire a credere che tutto ciò sia stato costruito ben 80 anni fa, e, per di più, in un lasso temporale di soli quattro anni. Nella porzione della struttura situata in Nevada, c’è la possibilità di visitare la diga per intero e di vedere un film sulla sua costruzione, che risulta veramente impressionante, data l’esigua quantità di mezzi a disposizione, soprattutto se paragonata alla riuscita del progetto. Da qui, si può scendere con un ascensore fino alla base della diga, situata ben 23 piani più in basso. L’esplorazione della struttura viene svolta in modo veramente approfondito, risultando chiara anche al turista meno esperto. La visita prevede anche la visione dei tubi che portano l’acqua nelle  turbine.

Qui, sentire lo scroscio dell’acqua che si dirige in superficie, procura un brivido impressionante.  Per concludere, proprio le suddette turbine, sono l’ultima tappa della visita alla diga. Una volta compiuto questo percorso, si può dire di conoscere la Hover Dam alla perfezione e si è pronti per un po’ di sano relax. Purtroppo, la vicina città  di Boulder City non offre granchè, soprattutto dal punto di vista gastronomico, ma vanta una bella passeggiata dove gustare un paesaggio tipicamente americano, con tanto di bancarelle di cappelli da cowboy e scenari in pieno stile “made in Usa”. Il tour alla scoperta della  Hoover Dam termina qui: una gita breve, ma sicuramente d’effetto!



Tags:

Autore:

Lascia un commento

Il tuo nome (*)
E-Mail (*)

Il tuo sito web:

Offerte LowCost


La tua pubblicità
Se sei interessato a pubblicizzare le tue offerte o la tua struttura alberghiera sul nostro sito, contattaci all'indirizzo email info@girandoilmondo.it oppure tramite l'apposito modulo dei contatti.
Iscriviti al Feed
Iscriviti al Feed RSS
Tieniti aggiornato, iscriviti al nostro Feed RSS gratuito e ricevi ogni giorno gli ultimi articoli pubblicati, gratis!